“Lo Stato ci toglie altri 329 milioni di euro in tre anni”

A dirlo è l'ex presidente della Regione, Laurent Viérin. La bozza di bilancio "non solo prevede tagli alla Valle" ma "rimette in discussione anche parte di ciò che si era ottenuto".
Laurent Viérin
Politica

“Dove sono finite le amicizie e  aderenze romane e lombarde utilizzate per “Conquistare la Valle ” ?” A domandarselo è l’ex Presidente della Regione Laurent Viérin.

“Abbiamo appreso con grande stupore del DDL del bilancio dello Stato, – sottolinea in una nota Viérin – che toglie 329 milioni alla nostra Regione in 3 anni,  viste le forti aderenze romane e lombarde tanto sbandierate in questi mesi , e utilizzate in modo cinico per formare il Governo a trazione nazionale della nostra regione, attraverso grandi promesse che avrebbero dovuto cancellare questa questione”.

L’ex presidente della Regione esprime, quindi, ” forte preoccupazione per un testo, che, seppur in bozza, è il primo documento ufficiale dello Stato rispetto alla manovra finanziaria, che toglie queste risorse alla nostra Regione , che sono un diritto della nostra comunità e per le quali siamo in causa con lo Stato. Risorse tolte e tagli che si aggiungono –  e sono altra cosa – rispetto alla causa di novembre (che è riferita ai 144 milioni dell’annualità 2017 che contestiamo allo Stato) E che si aggiungono anche  alla seconda causa sui 100 milioni del 2018.”

La bozza di bilancio, secondo Viérin “non solo prevede tagli alla Valle” ma “rimette in discussione anche parte di ciò che si era ottenuto”.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica