“Per il rilancio della maggioranza regionale serve un nuovo accordo e un chiaro metodo lavoro”

A dirlo sono in una nota i  movimenti politici di Stella Alpina, Uv, Partito Democratico Vda, Alliance Valdotaine e Vda Unie, che oggi sono tornati ad incontrarsi per portare avanti la verifica politica, seguita all'uscita di Chiara Minelli e Erika Guichardaz. 
L'aula del Consiglio regionale
Politica

Passa anche da un nuovo accordo politico – amministrativo, basato sulla revisione dell’attuale programma di governo, il rilancio della maggioranza regionale. A dirlo sono in una nota i  movimenti politici di Stella Alpina, Uv, Partito Democratico Vda, Alliance Valdotaine e Vda Unie, che oggi sono tornati ad incontrarsi per portare avanti la verifica politica, seguita all’uscita di Chiara Minelli e Erika Guichardaz.

“A poco più di un anno dall’insediamento di questa Giunta regionale possiamo affermare che la Valle d’Aosta è stata attraversata da questioni complesse, molte delle quali risolte o in via di risoluzione anche grazie al contributo di tutte le forze politiche presenti in consiglio, ed ha davanti a se nuove opportunità” scrivono i movimenti politici. ”

Per questo “le difficoltà della maggioranza regionale che si è formata a seguito delle elezioni regionali dell’autunno del 2020 non deve portare all’interruzione di questa esperienza di governo che, pur con limiti e con la necessità di interventi correttivi, deve proseguire la sua azione riformatrice e darsi un orizzonte politico solido e di legislatura”.

Oltre alla revisione del programma di governo, le cui linee generali sono “ancora condivisibili”, i movimenti evidenziano la necessità di definire un chiaro metodo di lavoro. “La necessità di coinvolgere tutti i consiglieri nelle decisioni più rilevanti comporta uno sforzo, da parte di tutti, nel veicolare per tempo le informazioni necessarie, trovare luoghi di discussione informale, anche con le forze politiche, per assumere le decisioni più importanti con la giusta cognizione di causa e prima che queste si traducano in atti amministrativi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica