Politica di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 26 Ottobre 2016 11:54

Sanità, annunciata l’organizzazione di nuovi corsi per Oss e di riqualifica per Adest

Aosta - A inizio anno verrà organizzato un corso di riqualifica per una ventina di Adest che non hanno, negli anni, ancora avuto la possibilità di farlo.

Ospedale Parini

Un corso di qualifica per Adest e nuovi corsi per Oss. Ad annunciarne la prossima organizzazione è stato questa mattina in Consiglio regionale l'Assessore regionale alla Sanità, Laurent Viérin. 

"Ad inizio anno sarà lanciato, parallelamente al nuovo modello di welfare valdostano, un corso di riqualifica per le Adest che non hanno, negli anni, ancora avuto la possibilità di farlo. Una importante opportunità per una ventina di figure, fondamentali per il settore anziani, a cui verrà data la possibilità di accedere ad un corso di 160 ore per poter diventare Oss e svolgere questa mansione" ha detto Viérin. 

"Per alcune di queste persone, a cui manca poco alla pensione, poi, verrà data la possibilità di deroga alla riqualifica, per accompagnarle a concludere il proprio percorso lavorativo senza perdere le loro competenze" ha aggiunto l'Assessore. 

Infine attraverso un finanziamento del fondo sociale europeo, saranno organizzati altri due corsi di qualifica per abilitare nuovo personale Oss e dare nuove opportunità al settore e alla comunità. 

Tag:, ,

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo