Silvio Trione e la lista delle primarie contro la maggioranza uscente guidata da Elida Baravex

A Nus saranno due le liste che si sfideranno per la fusciacca di sindaco: la prima, espressione della maggioranza uscente appoggia l'assessore uscente Elida Baravex. La seconda è una lista civica, che presenta a sindaco Silvio Trione.
Elida Baravex e Silvio Trione
Politica

A Nus saranno due le liste che si sfideranno per la fusciacca di sindaco: la prima, espressione della maggioranza uscente appoggia l'assessore uscente Elida Baravex come candidato sindaco e Fabio Grange come vice, ricandidando come consigliere il sindaco uscente Gian Marco Grange. La seconda è una lista civica, che presenta, dopo un lungo percorso passato attraverso le primarie, Silvio Trione, già sindaco del paese negli anni '90, e Paola Antonutti.

"Le tre linee guida del nostro programma – spiega Elida Baravex – saranno la riqualificazione del borgo e dei centri storici delle diverse frazioni, la collaborazione con consorzi fondiari per il mantenimento del territorio e il potenziamento dell'offerta turistica di Saint-Barthélemy, con il progetto "Dal centro della terra al centro dell'universo", che lega le vecchie miniere con l'osservatorio". Per evitare che Nus, la cui popolazione è aumentata molto negli ultimi anni, diventi un paese dormitorio per persone che lavorano e passano la maggior parte del tempo ad Aosta, l'amministrazione della Baravex vuole lavorare in due direzioni: "Organizzare manifestazioni di richiamo, con la collaborazione della Pro loco e avere un maggior rapporto di conoscenza con i cittadini. Pensiamo in particolare di partire dalle scuole per far conoscere le nostre tradizioni, i villaggi e l'intero territorio: è un bene che gente nuova abiti a Nus, ma dovrebbe conoscere la realtà in cui vive".

"Siamo consapevoli della criticità della raccolta differenziata – conclude la candidata di "Uniti per Nus" – e per questo partiremo con un progetto a lungo termine, per cambiare mentalità, sin dai ragazzi delle scuole. Imporremo controlli per gli chalet della raccolta rifiuti, anche con un impianto di videosorveglianza, per evitare episodi di roghi che si sono già verificati".

I rappresentanti della seconda lista sono stati scelti da 413 cittadini tramite le primarie, e i nomi di sindaco e vice-sindaco sono stati votati dai candidati: "Abbiamo scritto assieme il programma – spiega il candidato primo cittadino Silvio Trione – coinvolgendo la popolazione e dando vita ad un'assemblea coesa, che ha trovato rapidamente il modo di lavorare e ha stilato un programma completo. Proprio per questo vogliamo cambiare il rapporto tra amministrazione e cittadini".

Il grande problema di Nus, secondo Trione, è l'ambiente: "Nonostante la collaborazione con l'UV e cinque anni di minoranza propositiva, le tematiche della raccolta differenziata non sono mai state affrontate. Siamo in una situazione disastrata, con percentuali da terzo mondo, dobbiamo partire da zero". Attenzione anche alle energie rinnovabili: "Il Comune deve dare l'esempio, dotandosi per primo di impianti fotovoltaici e incentivandone l'utilizzo da parte dei privati".

Dal lato turistico, anche la lista civica affronta il problema Saint-Barthélemy: "Sino ad ora si è adottata una serie di iniziative in maniera scomposta, senza sfruttare al meglio e in maniera coordinata le possibilità dell'osservatorio, del planetario e, in inverno, della pista di fondo, una delle più belle della Valle".

Per quanto riguarda l'urbanistica, Trione parla di "riqualificare l'area ex CPN", all'ingresso del paese, e di cogliere l'occasione della costruzione della nuova rotonda per l'ingresso all'autostrada per sistemare l'area sportiva: "Nus ha bisogno di un biglietto da visita migliore".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte