Studio Cime Bianche, Pcp: “La centralità del Consiglio dov’è finita?”

Consegnato a Monterosa lo studio di fattibilità per il collegamento funiviario di Cime Bianche. Proteste di Pcp per alcune anticipazioni pubblicate dal Sole 24 Ore, come quella sul costo aggiornato del progetto, che si aggira intorno ai 75 milioni di euro
Il vallone di Cime Bianche in inverno
Politica

Lo studio di fattibilità per il collegamento funiviario di Cime Bianche è pronto ed è stato consegnato a Monterosa Spa. Ad anticiparlo è oggi il Sole 24 Ore che spiega anche come il costo aggiornato del progetto si aggira intorno ai 75 milioni di euro. Novità non preannunciate ai consiglieri regionali e che scatenano le proteste delle due consigliere di Pcp.

“Nell’articolo – specificano Erika Guichardaz e Chiara Minelli – si anticipa che il costo si aggirerebbe sui 75 milioni di euro, che consentirebbe di collegare sci ai piedi 580 km di piste, dimenticando che il Vallone delle Cime Bianche non è sciabile. Riteniamo grave che tali anticipazioni siano state fornite all’esterno prima ancora che lo studio fosse consegnato al Consiglio regionale e reso disponibile ai Consiglieri regionali. Una reale mancanza di rispetto nei confronti delle Istituzioni regionali.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte