Super Green Pass, Lavevaz: “Governo tuteli la stagione turistica invernale”

L'ipotesi che sembra stia prendendo piede è quella di un super green pass o di un green pass rinforzato, da adottare in caso di passaggio delle regioni in zona gialla.
Presidente della Regione Erik Lavevaz
Politica

Nuovo confronto ieri fra Governo e regioni sul nuovo decreto, atteso in settimana, che dovrà cercare di arginare la quarta ondata. L’ipotesi che sembra stia prendendo piede è quella di un super green pass o di un green pass rinforzato, da adottare in caso di passaggio delle regioni in zona gialla. Sul modello adottato da altre nazioni, le limitazioni al peggiorare dello scenario epidemiologico coinvolgerebbero in prima battuta solo i non vaccinati, ai quali non sarebbe più consentito di andare al ristorante, allo stadio, al cinema o in palestra. Governo pronto ad accorciare anche la durata del Green Pass da 12 a 9 mesi, mentre l’Aifa ieri ha già dato il via libera alla terza dose dopo cinque mesi.

L’ipotesi Super Green Pass trova d’accordo la Valle d’Aosta, con il presidente della Regione Erik Lavevaz che ieri ha ribadito al Governo “la necessità di tutelare la stagione turistica invernale che si sta aprendo, dando certezze a chi guarda a quest’inverno come un passaggio fondamentale per la ripartenza. La campagna vaccinale ci ha permesso di contenere l’impatto di questa ondata pandemica sulle strutture sanitarie. La maggioranza delle Regioni condivide un’impostazione che porti a limitazioni minori per chi ha aderito alla campagna vaccinale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Società