Contenuto Pubblicitario

“Memorie di Terra” continua a Courmayeur la mostra/racconto della memoria collettiva de notra tera

La mostra “Memorie di Terra – Storie ordinarie di persone straordinarie” resterà in esposizione presso la biblioteca comunale di Courmayeur fino a sabato 8 gennaio. Il progetto di Davide Bongiovanni, propone una riflessione sulla natura del ricordo e della tradizione attraverso alcuni personaggi rappresentativi dei mestieri e della vita alpina.
Memorie di Terra - Courmayeur
Pubbliredazionali

Una sorta di ricostruzione del patrimonio culturale valdostano, operata attraverso lo sguardo di un artista che ha saputo utilizzare la sua creatività e sensibilità estetica per mettere in risalto l’umanità dei personaggi insieme al valore delle loro conoscenze. È “Memorie di Terra”, il progetto multimediale del filmaker Davide Bongiovanni in esposizione presso la biblioteca comunale di Courmayeur dal 9 ottobre.

Durante questi mesi, la mostra ha riscosso un buon successo, portando così alla decisione di prorogarne la durata per le vacanze natalizie, fino a sabato 8 gennaio 2022. Come evidenzia l’organizzatrice, l’assessora comunale Alessia Di Addario, è stato possibile solo grazie alla cooperazione tra la Regione e il Comune di Courmayeur. “Questa esposizione è la prima di una piacevole, rinnovata e positiva collaborazione che abbiamo avviato con l’Assessorato regionale e che siamo sicuri porterà a prossime e nuove sinergie”.

 “L’allestimento, creato nella nostra biblioteca, permette di usufruire di un importante progetto artistico che abbiamo voluto a Courmayeur perché valorizza quel grande patrimonio locale che è fatto prima di tutto dalle persone che vivono il territorio e che ne sono i portavoce”. Continua Di Addario, raccontando i motivi che hanno spinto l’amministrazione comunale ad invitare l’artista ad esporre nuovamente il suo progetto, invitandolo a Courmayeur.

Per la sua seconda edizione in esposizione a Courmayeur dal 9 di ottobre, la mostra comprende 3 dei 6 video presenti al suo debutto presso il Centro Saint-Bénin di Aosta, tra l’estate e l’autunno 2020. Si tratta dei racconti di vita di Liliana Bertolo, cantante dalla voce limpida e spontanea, da oltre trent’ anni la voce dei Trouveur Valdotèn, formazione di ricerca etno-musicologica. La sua esperienza rappresenta una preziosa risorsa per la conservazione del folklore valdostano.

Il protagonista del secondo video è Dino Darensod, viticoltore appassionato e presidente della Cave des Onzes Communes di Aymavilles, simbolo di dedizione alla terra e uno dei portavoce delle nostre produzioni locali. Nel terzo e ultimo video è Renzino Cosson a raccontarsi, “enfant du Pays” guida alpina, fotografo di montagna, responsabile per molti anni del Soccorso Alpino Valdostano e gestore del rifugio Bertone. Renzino Cosson rappresenta il delicato equilibrio tra uomo e montagna, tra passione e rispetto, sempre alla ricerca dell’attimo di perfetta sintonia tra i diversi elementi.

Davide Bongiovanni ha realizzato l’evento espositivo per la Regione Autonoma Valle d’Aosta in collaborazione con Jean-Claude Chincheré, fotografo, Rossella Scalise, autrice dei testi, e Simone Lattanzi, aiuto regista. “Memorie di terra” è un omaggio alla Valle d’Aosta e alle sue genti, ma anche un progetto culturale che ci invita di ripartire dai valori autentici della tradizione e della cultura immateriale.

Anche per questo l’esposizione non si limita alla proiezione dei video, ma comprende anche un set di oggetti di scena e foto per accompagnare la narrazione. Inoltre è possibile acquistare, nel bookshop del Museo Archeologico Regionale di Aosta (Piazza Roncas, 12) anche il catalogo della mostra “Memorie di Terra”. Realizzato dall’Amministrazione regionale per l’esposizione del 2020, il catalogo è anche consultabile presso la biblioteca di Courmayeur al termine del percorso.

 

Per accedere alla mostra è necessario essere muniti di green pass e indossare la mascherina.

Per informazioni: tel. + 39 0165 831351 e-mail: biblioteca@comune.courmayeur.ao.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Pubbliredazionali