La Valle d’Aosta introduce la gratuità sul test del Dna fetale

Potrà essere svolto gratuitamente dalle donne residenti in Valle d'Aosta, indipendentemente dall'età e da fattori di rischio. 
L’Ospedale Beauregard
Sanità

E’ un esame non invasivo, indolore, che permette di comprendere attraverso un semplice prelievo di sangue della mamma in attesa, il rischio che il feto sia affetto da anomalie cromosomiche. In Valle d’Aosta il test del Dna fetale (NIPT test) diventa gratuito per tutte le donne residenti, indipendentemente dall’età e da fattori di rischio.

La Giunta regionale l’ha inserito, dando attuazione ad un ordine del giorno di Forza Italia VdA approvato con il Defr, nei livelli essenziali di assistenza aggiuntivi regionali. La spesa annua stimata è 220 mila e 500 euro. 

“Oggi circa un quarto delle donne in gravidanza si sottopone ad amniocentesi  – ha evidenziato l’Assessore alla Sanità Carlo Marzi – che essendo un esame invasivo è più pericoloso per il feto.”

Altri test prenatali eseguiti oggi e non invasivi portano a dei falsi positivi, mentre il test del Dna fetale è in grado di rilevare con alta precisione, pari al 90%, le principali anomalie cromosomiche. “Risultato atteso è di abbassare il ricorso a esami invasivi, costosi e pericolosi per il feto”.

Il test potrà essere eseguito a partire dal 1° di aprile. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte