Per gli screening oncologici nasce una nuova “governance” multidisciplinare

La decisione è stata presa dalla Giunta regionale. Tra le novità - ha spiegato l'assessore alla Sanità Marzi - c’è la creazione di Dipartimenti funzionali per seguire il malato oncologico in tutti i reparti necessari alla gestione della patologia.
Sanità

La Giunta ha approvato le linee guida regionali sull’organizzazione degli screening oncologici nella Valle d’Aosta. Provvedimento che istituisce una governance multidisciplinare composta da una cabina di regia e da un gruppo di lavoro regionale degli screening che resterà in carica per il triennio 2024/26.

“Ad oggi – ha spiegato in conferenza stampa l’assessore alla Sanità Carlo Marzi – gli screening sono tre mammografico, colon/rettale e per il collo dell’utero. Con questa delibera si istituisce una nuova governance multidisciplinare. Tra le novità c’è la creazione di Dipartimenti funzionali, non organizzati ‘a silos’. Il Dipartimento metterà al centro malato oncologico, che verrà quindi seguito in tutti i reparti necessari alla gestione della sua patologia. Oggi, invece, doveva muoversi all’interno della pianta organizzativa Usl muovendosi tra reparti che ne richiedevano l’assistenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte