“Se hai cara la pelle”, tornano le Giornate della Prevenzione del Tumore Cutaneo

La Lilt Valle d’Aosta promuove l'iniziativa con visite gratuite della cute ai propri soci nelle giornate del 10, 13 e 27 giugno.
Pelle
Sanità

Tornano, nel mese di giugno con le Giornate della Prevenzione del Tumore Cutaneo promosse dalla Lilt Valle d’Aosta con visite gratuite della cute ai propri soci nelle giornate del 10, 13 e 27 giugno.

Per prenotare una visita dermatologica di prevenzione è possibile, fino ad esaurimento dei posti disponibili, telefonare nei giorni feriali al numero 0165 31331; inviare una e-mail a info@legatumoriaosta.it con nome, cognome e numero di telefono sul quale essere contattati, recarsi presso la sede della Lilt in via Xavier De Maistre ad Aosta.

I cancri alla pelle – come i basaliomi e i carcinomi squamocellulari e i melanomi – sono facilmente evitabili, dice Lilt. Basta non esporsi al sole nelle ore più calde e proteggersi sempre con cappelli e creme solari. E qualora si sviluppassero, a differenza di altre patologie più subdole e nascoste, sono facilmente rilevabili, facendosi controllare in un ambulatorio specializzato, come quello che la Lilt mette gratuitamente a disposizione dei suoi soci.

I tumori della pelle sono i più frequenti in Italia. Secondo l’Associazione Italiana Registri Tumori sono infatti al primo posto tra gli uomini (15,2%) e al secondo tra le donne (14,8%), dopo il cancro al seno. E stanno aumentando.

Un peso lo sta avendo l’aumento dell’età media – prosegue la nota Lilt –, ma probabilmente un ruolo importante lo ha l’esposizione estiva ai raggi Uv (A e B), sia naturali che artificiali (lampade solari), e l’abitudine al fumo. Bisogna poi porre particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi: l’esposizione intensa anche per brevi periodi di tempo al sole, o l’essersi scottati col sole prima dei 15-20 anni è considerato un fattore di rischio paragonabile all’avere la pelle chiara.

Il controllo clinico annuale della cute è fondamentale per la diagnosi precoce del melanoma. È bene sottoporsi a una visita in caso di comparsa di un nuovo neo con aspetto diverso dagli altri oppure di cambiamento dei caratteri di un vecchio neo per dimensione, colore o comparsa di bruciore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sanità
Sanità