Nasce “Sportelli BiblioDigitali”, quando i ragazzi diventano formatori

L'iniziativa, nata da una collaborazione tra la Biblioteca regionale ed il Liceo delle Scienze umane e scientifico "Regina Maria Adelaide", coinvolge due classi: la 3ª A e la 3ª B dell’indirizzo Scienze applicate. Dopo un ciclo di incontri, i ragazzi terranno degli sportelli aperti al pubblico per l'accesso ai servizi digitali del Sistema bibliotecario.
Sportello con utente
Scuola

La Biblioteca regionale Bruno Salvadori, in collaborazione con il Liceo delle Scienze umane e scientifico Regina Maria Adelaide di Aosta, ha dato il via all’iniziativa formativa “Sportelli BiblioDigitali: la Biblioteca digitale dai ragazzi alla cittadinanza”.

Gli sportelli, gratuiti e su prenotazione, si svolgeranno in Biblioteca regionale dal 14 febbraio al 31 maggio 2022 e sono destinati sia agli adulti sia a ragazzi e bambini dai 9 anni accompagnati dai genitori, per conoscere e imparare a utilizzare su propri device (pc portatile, tablet, ebook-reader o smartphone) le risorse informative e i servizi digitali del Sistema bibliotecario valdostano.

I contenuti formativi riguardano l’accesso alle risorse e ai servizi digitali del Sistema bibliotecario (come fare il login al sito con le proprie credenziali personali, come prenotare o prorogare un libro online, come controllare i propri prestiti o i libri già letti, come creare uno scaffale tematico di libri per es. “I miei preferiti”; “Libri che leggerò” e altro), ma anche giornali e riviste online (come leggere i periodici online della Biblioteca, 7.000 titoli tra cui quotidiani, riviste di varie tematiche, anche in molte lingue straniere), ebook della biblioteca (come sceglierli e come scaricarli sul proprio dispositivo), la MediaLibrary online (la piattaforma di risorse digitali della biblioteca) e Cordela, la banca dati di risorse valdostane digitalizzate.

Il percorso formativo per i ragazzi ha già preso il via con un progetto di Pcto – l’ex alternanza scuola-lavoro –, attivato tra la Biblioteca regionale ed il Liceo delle Scienze umane e scientifico, dal titolo “La biblioteca digitale: dai ragazzi alla cittadinanza. Come gli studenti possono avvicinarsi alle risorse digitali del Sistema bibliotecario e diventare promotori/formatori attivi delle biblioteche a beneficio della comunità”.

Due classi, la 3ª A e la 3ª B dell’indirizzo Scienze applicate, stanno seguendo 5 incontri formativi – l’ultimo lo scorso 2 febbraio – tenuti dal tutor Donato Arcaro sul tema delle risorse informative e dei servizi digitali del Sistema bibliotecario valdostano. Nella seconda fase del Progetto, dal mese di febbraio fino a maggio, i ragazzi stessi terranno degli sportelli aperti al pubblico e diventeranno in prima persona formatori dei cittadini interessati.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte