15.000 persone decretano il successo della VIII Settimana della Cultura

Chiude alla grande la VIII Settimana della Cultura che ha richiamato intorno alle molte iniziative proposte più di 15.000 persone. Vero motore della manifestazione, il Forte di Bard che ha totalizzato 3106...
Società

Chiude alla grande la VIII Settimana della Cultura che ha richiamato intorno alle molte iniziative proposte più di 15.000 persone.
Vero motore della manifestazione, il Forte di Bard che ha totalizzato 3106 ingressi.

Tra le tante iniziative, buon successo hanno riscosso la visita ai castelli, in primis quello di Fénis, con 2886 presenze, 243 quelle serali. 1983 le persone che hanno scelto il castello di Issogne, 1145 quello di Sarre, in coda il castello di Sarriod de la Tour a Saint-Pierre, 244, e quello di Savoia a Gressoney, 215.

Il capoluogo regionale è stato scelto da 1435 persone.
Buon successo anche per le entrate, sia diurne sia all?apertura straordinaria serale, alla mostra Le immagini affamate (753), alle visite tematiche (71), ai Giochi al Museo (108) e per la visita guidata di Aosta romana e medievale (137).

952 sono stati i visitatori che hanno scelto le mostre, “Il vento nel legno” di Angelo Bettoni alla Chiesa di San Lorenzo, “Wolfgang Alexander Kossuth” al Centro Saint-Bénin, “Quand l?habit faisait le moine” alla Biblioteca regionale, “Conserver le souvenir, se souvenir pour conserver” a Maison Bruil di Introd.

Sono piaciute al pubblico anche le aperture della Torre di Bramafan (428 visitatori), della Villa Romana della Consolata (378), del Ponte acquedotto Grand Arvou (348) dell?Area funeraria fuori Porta Decumana (212), del Teatro romano (24) e dello scavo archeologico dedicato alle scuole (188 alunni delle Istituzioni scolastiche della Regione).

Infine le conferenze, “Conoscenza e tutela beni ecclesiastici”, “Dove vanno le biblioteche?”, “La donna romana in Valle d?Aosta”, “Corti e città”, “Pierre-Léonard Roncas” e “Les femmes de lettres en Egypte” sono state seguite da più di 300 interessati.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società