3 – 12 agosto 2006: quinta edizione del Festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo

Torna dal 3 al 12 agosto 2006, la quinta edizione del Festival Internazionale del cinema muto musicato dal vivo, la manifestazione tra le più importanti rassegne del genere in Europa. Il Festival, organizzato...
Società

Torna dal 3 al 12 agosto 2006, la quinta edizione del Festival Internazionale del cinema muto musicato dal vivo, la manifestazione tra le più importanti rassegne del genere in Europa.
Il Festival, organizzato dall’Associazione culturale Strade del Cinema di Aosta e dal Comune di Aosta, con il sostegno di Fondazione CRT e del Ministero ai Beni e alle Attività Culturali, vuole rendere omaggio alla pratica della musicazione ?live? di pellicole d’epoca, attraverso musiche originali, cioè composte per l’occasione, che accompagneranno la proiezione di capolavori del cinema delle origini. Dopo Charlie Cahplin, Charlie Chase, Buster Keaton, l’edizione 2006 è dedicata alla comicità di HAROLD LLOYD ?Non si tratta di un personaggio caricaturale – ha spiegato Marco Gianni, uno degli organizzatori e fondatori di Strade del Cinema – è un personaggio medio, coinvolto in situazioni particolari e roccambolesche, che riesce alla fin fine ad ottenere ciò che vuole?. Saranno dieci i cortometraggi che lo vedranno protagonista e che rappresentano il meglio della sua produzione.

Strade del Cinema 2006 rappresenta un Festival della musica, che rimane protagonista e regina, ma abche delle arti visive, della formazione ed esibizione di giovani emergenti. Saranno dieci i finalisti selezionati tra gli oltre 120 iscritti, che si presentiranno sul palco del Teatro Romano di Aosta per musicare le pellicole. Ai giovani si uniscono poi nomi prestigiosi di ?big: Stefano Battaglia, Aldo Romano ed Ezio Bosso, oltre alla straordinaria partecipazione del ?pianista nomade? Marc Vella, artista francese che viaggia attraverso villaggi piccoli e sperduti a bordo di un bus speciale, modificato per trasportare un pianoforte che gli permette di portare la musica dove normalmente non andrebbe.

La rassegna di agosto, dal 3 al 12, è diventato un ?galà? composito e affascinante disegnato dall’esibizione dei dieci finalisti del Concorso Giovani, dalla presentazione delle colonne sonore che sono il risultato dello Stage di composizione sottoforma di LAVORO IN CORTO e dalla performance di grandi firme della musica internazionale che (dopo artisti del calibro di Luis Sclavis, Kenny Wheeler, Enrico Rava, Stefano Bollani, Antonella Ruggiero e molti altri,) continueranno a dare lustro al palco di Aosta.
Diversi gli eventi che si inseriscono nel ventaglio di iniziative di questa edizione: la sezione ?eventi? realizzata in collaborazione con AostaClassica, propone conferenze, omaggi cinematografici, fuori programma. Novità di questa edizione sono INCROCI (rassegna monografica dedicata ai musicisti che non si sono limitati a usare il cinema come supporto per le proprie composizioni ma ne hanno fatto un linguaggio alternativo, incrociando appunto cinema e musica) e OMAGGIO (sezione dedicata ad un protagonista della scena internazionale della musica per il cinema, che quest’anno sarà Ezio Bosso). Infine, l’iniziativa collaterale SilentARTmovies, concorso per giovani artisti intorno al cinema muto realizzato in collaborazione con il GAI, che si articola nelle cinque categorie: pittura, grafica, video, critica, performances.
Per prendere visione dell’intero programma, delle novità e di tutte le informazioni utili: www.stradedelcinema.it

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società