82 dipendenti del Grand Hotel Billia in mobilità

Non sarà di sicuro una pasqua felice per 82 dipendenti del Grand Hotel Billia che si vedranno proprio in questi giorni recapitare le lettere di mobilità, il più delle volte prima tappa nella procedura di...
Società

Non sarà di sicuro una pasqua felice per 82 dipendenti del Grand Hotel Billia che si vedranno proprio in questi giorni recapitare le lettere di mobilità, il più delle volte prima tappa nella procedura di licenziamento.


?Abbiamo ricevuto oggi – sottolinea Guido Zanardi della Cigl – la lettera di apertura della procedura di mobilità che dovrebbe riguardare più o meno tutti i reparti.
Ci sembra abbastanza incomprensibile il comportamento dell’azienda perché ci era sembrato, a suo tempo, che ci fossimo incanalati verso una soluzione positiva.
Questo fatto, buttato proprio a ridosso delle elezioni, non ci permette di capire le reali intenzioni dell’azienda.
Se questa non è una forzatura aziendale per sollecitare la regione, cosa che verificheremo martedì con il Presidente della Giunta – la prospettiva è che l’azienda chiuda perché con 82 licenziamenti su 130 dipendenti è impensabile che la struttura regga.?


Aspettando quindi l’incontro tra sindacati e regione, fissato per martedì alle 16.30, Finaosta e il governo regionale ribadiscono la volontà di andare avanti nelle trattative per arrivare all’acquisto del Grand Hotel Billia e del centro congressi.

?C’era per entrambe le parti – evidenzia ancora Zanardi – la possibilità di andare avanti e ragionare sull’offerta economica di 58 milioni di euro fatta dalla Regione per l’acquisto del Grand Hotel Billia ma temo che il problema sia più ampio e non riguardi tanto l’aspetto economico quanto piuttosto il contenzioso in atto per l’acquisto dei parcheggi e di altri immobili.?

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società