A Cervinia il nuovo boulevard è realtà, con sei mesi di anticipo.Ora i lavori per il polo scolastico

Nuovo volto per Cervinia che ora può vantare un nuovo boulevard realizzato con tempi da record. La consegna dei lavori era prevista inizialmente per giugno 2011. Al Breuil è stato sostituito il vecchio quadrante dell’orologio del Campanile.
Cervinia - Immagine di archivio
Società

A volte succede. Succede che i cantieri che impegnano parte del territorio si concludano con anticipo. Il boulevard di Cervinia è oggi una realtà e la consegna del nuovo volto di questa zona è arrivata con 6 mesi di anticipo rispetto alla data prevista dell’11 giugno 2011. Caso più unico che raro. “E’ stato con grande sforzo da parte di tutti, sia dell’Amministrazione, sia dell’impresa “2 Strade”, sia  dello Studio Siddi Oberto di Aosta, che siamo riusciti ad ultimare i lavori prima della stagione invernale” commenta con soddisfazione l’Assessore ai lavori pubblici di Valtournenche, Eugenio Torri. La spesa complessiva è stata di un milione e 200mila euro, totalmente finanziati dall’Amministrazione comunale, che ha contratto un mutuo dalla Cassa Depositi e Prestitii.

Sul fronte degli interventi sul territorio, per offrire ai turisti e ai residenti un volto più piacevole di Valtournenche, al Breuil è stato sostituito il vecchio quadrante dell’orologio del Campanile della parrocchia. Altro cantiere in corso che contribuirà alla nuova immagine del Breuil “e a dare una grossa mano al problema della viabilità” specifica ancora Torri  “è il parcheggio Chateau, “per il quale è in dirittura di arrivo la progettazione”.

Inizieranno invece l’8 novembre prossimo i lavori esecutivi per il nuovo polo scolastico. Si procederà subito con l’allestimento del cantiere e all’abbattimento del vecchio edificio scolastico entro la metà di dicembre. La riapertura del cantiere è prevista poi per il mese di marzo. Il costo di realizzazione e direzione dei lavori, che sarnno coperti per mezzo di un finanziamento del FOSPI, ammonta ad oltre 4milioni  di euro di cui l’88% circa a carico dell’Amministrazione Regionale e il restante a carico del Comune di Valtournenche.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società