Annapurna: è morto Christian Kuntner

Christian Kuntner è l'ennesima vittima della montagna. Sarebbe morto dopo essere stato travolto da neve e ghiaccio, secondo le prime notizie, a causa di emorragie interne. Secondo quanto riferito da Silvio Mondinelli, sul posto...
Società

Christian Kuntner è l’ennesima vittima della montagna. Sarebbe morto dopo essere stato travolto da neve e ghiaccio, secondo le prime notizie, a causa di emorragie interne. Secondo quanto riferito da Silvio Mondinelli, sul posto è già giunto un elicottero che ha portato a valle Abele Blanc, Marco Camandona e Marco Barmasse oltre alla salma di Kuntner. “Questa mattina – ha spiegato l’alpinista piemontese Silvio Mondinelli – con Marco Camandona e tre australiani eravamo sopra – la valanga si è staccata da un canale e ha portato via tutto. Christian è morto al campo due per le emorragie interne. Con noi c’ era un medico del Colorado che ha cercato di intervenire, ma Christian versava sangue dalla bocca e si lamentava per i lancinanti dolori che aveva al ventre”. Sempre secondo quanto detto da Mondinelli, “Marco Camandona sta bene perché era sceso in quanto Abele Blanc era sconvolto e sotto choc, mentre Stephan Paul Andres (sudtirolese) deve avere una spalla lussata o fratturata, invece Marco Barmasse ha qualche ferita in faccia ma sta bene”. L’incidente è avvenuto a circa 6.200 meri di altitudine. “Noi – ha raccontato ancora Mondinelli – siamo partiti verso le 5 ora italiana; era già quattro volte che tentavamo di salire. Ieri siamo stati fermi al capo due perché c’ era vento, ma questa mattina era tranquillo così siamo partiti”. La valanga formata da blocchi di ghiaccio “ha buttato fuori gli alpinisti travolti”. “Si è trattato – ha precisato Mondinelli – di un seracco, non di una valanga”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società