Anteas punta sulla solidarietà con un libro di filastrocche d’antan

Scritto e illustrato da Giuliana Novello, contiene 63 filastrocche di ogni tempo. La raccolta, distribuita previa offerta, servirà a raccogliere fondi per Rebecca, la giovane aostana che lotta contro due malattie rare.
Filastrocche di ogni tempo_Giuliana Novello
Società

Giuliana Novello ha iniziato diversi anni fa a scrivere filastrocche d’antan per allietare i suoi due nipotini, Mattia e Lisa. Canticchiava loro le stesse rime e le stesse storielle apprese da sua madre per farli addormentare, al momento della pappa, per intrattenerli e dare risposta alla loro sempre più fervida curiosità.

Con il passare del tempo, grazie alla sua passione per il disegno, Giuliana ha iniziato anche ad illustrarle riempiendole di personaggi e di colori per attrarre ancor di più l’attenzione dei piccini. Ora queste filastrocche sono diventate una raccolta rilegata, un piccolo libro che porta con sé il germe della solidarietà.

Perché grazie all’Associazione Anteas di cui è presidente e volontaria da tempo Giuliana ha appreso la storia di Rebecca, una giovane ragazza aostana che dalla nascita lotta contro due malattie rare e altri problemi genetici. Da qui l’idea di dedicare a lei il libro e soprattutto il ricavato delle offerte dei tanti che decideranno di farlo trovare a qualcuno sotto l’albero a Natale.

La raccolta, che vanta la copertina di Franco Grobberio e la prefazione dell’artista Umberto Druschovic, contiene 63 filastrocche illustrate di ogni tempo, da quella dedicata a Carlo Magno, alla Bella Lavanderina, da Cavallin din din a Trotta Trotta mon meulet in patois solo per fare alcuni esempi.

Chi volesse procurarsi il libro può rivolgersi direttamente a Giuliana Novello 333/8349039

Filastrocche di ogni tempo_Giuliana Novello
Filastrocche di ogni tempo_Giuliana Novello

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte