Società di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 22 Luglio 2019 12:55

Aosta, si investe sugli orti comunali. All’orizzonte un nuovo “parco cittadino”

Aosta - La Giunta del Capoluogo ha deciso di investire 140mila euro per delocalizzare gli orti comunali dei settori A e B di via Carabel nel settore C e nell'area verde di "Casa Deffeyes". La zona, quindi, verrà riconvertita in una nuova area verde cittadina per la prossima estate.

Orto

Aosta punta ad avere, in pieno Centro storico, un nuovo parco cittadino. La decisione è stata presa oggi, lunedì 22 luglio, dalla Giunta del Capoluogo che ha scelto di riconvertire l’area di via Carabel – dietro piazza Roncas – in “area verde cittadina in vista della sua fruibilità sin dalla prossima estate 2020”.

Decisione che si accompagna a quella di delocalizzare sin dalla prossima stagione ortiva 2020 gli orti comunali dei settori A e B – quelli cioè più a Nord di via Carabel, le cui concessioni sono in scadenza il prossimo 30 novembre – nelle altre aree ortive cittadine che presentano ancora alcune disponibilità di spazi, ovvero: il campo C della stessa via e nell’area verde di “Casa Deffeyes”, procedendo anche con interventi di manutenzione straordinaria.

L’investimento da parte del Comune sarà di circa 140mila euro, inserito nell’ambito della co-progettazione dei servizi per gli anziani, e, come detto, comprenderà anche in parte lavori di sistemazione negli altri orti tipo come la riparazione di un tubo in via Parigi e la realizzazione di un canale per irrigare gli orti in via Guido Rey.

“Questo – spiega l’Assessore alle Politiche sociali Luca Girasole – consentirà di destinare ad area verde l’attuale zona occupata dagli orti e, nel prossimo futuro, di trasformarla finalmente nel parco cittadino di cui da tanto tempo si parla, rendendola così un luogo di aggregazione e di socializzazione a disposizione di tutti i cittadini aostani”.

Un commento su “Aosta, si investe sugli orti comunali. All’orizzonte un nuovo “parco cittadino””

  • Mariella SORBARA says:

    Avvisate il Comune che gli orti sono già un luogo di aggregazione, inoltre quelli in via Carabel sono in pieno centro storico: una rarità poter avere un orto in centro senza dover usare l’auto per coltivarlo.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>