Video 

“Area 6 tu”, al via la raccolta fondi per risistemare la zona sportiva di Sarre

I promotori dell’iniziativa hanno deciso di rivolgersi direttamente alla comunità mettendo in piedi una campagna di fundraising mirata a coprire una parte dei costi. La realizzazione del progetto, infatti, richiederà un esborso totale di 300mila euro.
Società

Trasformare l’area sportiva di Sarre in un luogo di aggregazione per i giovani e per tutti coloro che amano trascorrere il proprio tempo libero facendo attività all’aperto. E’ questo l’obiettivo del progetto “Area 6 tu”, nato con la finalità di restituire alla comunità una zona che da troppo tempo ormai versa in uno stato di estremo degrado e abbandono.

Un progetto ambizioso, suddiviso in diversi settori d’intervento, che prevede l’allestimento di una pista di mini bike per bambini, di un campo da beach volley (convertibile in beach soccer e beach rugby), di un playground multifunzionale e attrezzato per attività di gioco libero e gratuito, di un’area giochi per i più piccoli, utilizzabile anche da bambini con disabilità motoria, e di una struttura polifunzionale, da utilizzare per i giochi al chiuso e per doposcuola, centri estivi, conferenze e laboratori.

I lavori di pulizia e sistemazione dell’area, la cui gestione oggi è affidata all’Associazione Stade Valdôtain Rugby ASD per quanto riguarda il campo da gioco, e all’ASD GS Lupi VdA per le restanti aree ludiche e sportive, sono già iniziati, ma i fondi e le energie a disposizione, però, non bastano. I promotori dell’iniziativa, allora, hanno deciso di rivolgersi direttamente alla comunità, mettendo in piedi una campagna di fundraising mirata a coprire una parte dei costi. La realizzazione del progetto, infatti, richiederà un esborso totale di circa 300mila euro.

“Ne abbiamo già raccolti 5mila con la grande festa del volontariato e dello sport che si è svolta proprio all’area sportiva di Sarre lo scorso settembre – spiegano – ma la strada per raggiungere l’obiettivo è ancora molto lunga. Abbiamo deciso quindi di aprire un conto corrente presso la BCC valdostana, tramite la Fondazione Comunitaria, per raccogliere i fondi grazie alle donazioni: il codice IBAN, per chi volesse aiutarci è IT 53Q 08587 01211 000110150701, come causale bisogna indicare “Area6tu". I versamenti potranno essere detratti dal 730, essendo la Fondazione Comunitaria una Onlus”.

Nel frattempo, i sostenitori del progetto sono comunque al lavoro su altre soluzioni. “In collaborazione con il Comune di Aosta – concludono – abbiamo deciso di partecipare al bando nazionale per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie: se la nostra richiesta andrà a buon fine, sarà un aiuto ulteriore”.


Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte