Batailles de Reines: il gran finale e con i giusti ingredienti

Adrenalina, spettacolo, gioia, incontro. Sono alcuni degli elementi che ogni anno fanno della “finalissima” delle Batailles des Reines un momento capace di radunare non solo gli allevatori, ma un pubblico di ogni età, per l'élite delle reines valdostane.
Società

La finale regionale delle “Batailles de reines” che si disputerà domenica 24 ottobre nell’arena Croix Noire di Aosta, ha tutti gli ingredienti per essere una giornata indimenticabile, e questo ogni anno, senza errore di sorta: c’è l’aggregazione, migliaia e migliaia di persone (settemila, otto o novemila negli anni migliori) che a differenza della fiera di Sant’Orso se ne stanno sedute quasi tranquille, senza creare ingorghi o problemi di traffico; il tempo è ancora clemente, con quel sole di ottobre che scalda senza bruciare. E poi c’è lo spettacolo in campo, la suspense dei sorteggi, i colpi di scena. Nella stalla si respira l’adrenalina che scorre a fiumi tra gli allevatori. E ancora le reine stesse, che sono un piacere per la vista, tutte così preparate, così orgogliose di difendere il loro titolo guadagnato sui campi durante l’anno.

È per tutte queste cose che la finale regionale attira non solo gli appassionati “soliti”, che seguono le eliminatorie tutto l’anno, a partire dal mese di marzo, ma un numero impressionante di persone, di tutte le età. Le batailles de reines non avranno la fama e la visibilità di un Palio di Siena, ma catturano ugualmente l’attenzione, incuriosiscono. E quando esercitano la “presa giusta” sull’animo dello spettatore è fatta. Affascina il portamento di questi splendidi esemplari, capaci di prove fisiche e tattiche sempre più evolute. La fase di studio e di minaccia, le tecniche di combattimento, la capacità di resistenza sono diverse per ogni mucca che entra in campo; il bello sta nello scoprire tutte queste sfumature e vederle combinate assieme, soprattutto quando ci sono due regine quotate che si incontrano. Lo spettacolo dura circa sette ore, dalle ore 13 del pomeriggio alle 20 di sera; ma non ci si può annoiare. C’è troppo da vedere, perché all’arena della Croix Noire, nella magica domenica di ottobre, c’è l’élite delle reines valdostane.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte