Cerise: ?Perplessità per gli impegni presi dall’Anas?

«Finalmente l'Anas darà corso all'accordo sull'organizzazione della messa in sicurezza degli incroci con le strade regionali così come era già previsto dall'accordo di programma del 2005. Mi rallegra poi in...
Società

«Finalmente l’Anas darà corso all’accordo sull’organizzazione della messa in sicurezza degli incroci con le strade regionali così come era già previsto dall’accordo di programma del 2005. Mi rallegra poi in particolare l’approvazione per la realizzazione della variante di Etroubles-Saint-Oyen». Sono questi alcuni dei commenti dell’assessore regionale all’Ambiente, Territorio e Opere pubbliche Albert Cerise, espressi in una nota stampa, a seguito dell’incontro con Antonio Di Pietro, Ministro alle Infrastrutture, in visita ad Aosta lunedì scorso.
«Qualche perplessità – continua Cerise – deriva dal fatto che, a fronte di impegni precisi e temporizzati, l’Anas non abbia ancora definito tempi e costi mentre, per ciò che compete alla Regione, quanto previsto dall’accordo di programma è interamente finanziato». Per quanto riguarda la messa in sicurezza di incroci pericolosi, l’amministrazione regionale ha già realizzato dieci interventi mentre, per la realizzazione di altri 13, sono in corso le progettazioni.

Tra i lavori annunciati dall’Ingegner Minenna che accompagnava il Ministro, non è nominato il progetto relativo alla variante del Forte di Bard mentre sono state citati diversi svincoli con cadenza dei lavori a breve o medio termine.
«In realtà – conclude Cerise – non è stato menzionato l’unico progetto già appaltabile, relativo allo svincolo di Villeneuve. Inoltre – precisa ancora l’assessore – in base alla documentazione fornitaci dall’Anas, per la messa in sicurezza dei due svincoli di Chambave,- annunciati a medio termine, il progetto preliminare ha avuto la valutazione di impatto ambientale e sono in corso le altre fasi progettuali. Per gli svincoli di Verrayes, Pré Saint Didier e Nus, che secondo le affermazioni del collaboratore di Di Pietro andrebbero in appalto nel 2007, la progettazione è da iniziare. Infine, sono in corso di approvazione progettuale i nuovi accessi autostradali e per la valle di Cogne a Sarre e quello di Morgex».

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società