Società di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 9 Gennaio 2017 9:20

Challand-Saint-Victor, consegna delle Puette ai nuovi nati del 2016

Challand-Saint-Victor - Durante l'appuntamento è stato celebrata anche la Classe 1999 che diverrà maggiorenne nel 2017. A questi ultimi è stato consegnato un attestato e una copia dello Statuto Speciale della Regione autonoma Valle D'Aosta oltre che una copia della Costituzione.

Challand-Saint-Victor consegna Puette e costituzione ai neo 18enni

Consegna delle Puette dell'Unicef ai nuovi nati del 2016 a Challand Saint Victor. La cerimonia si è svolta sabato 7 gennaio alle ore 11 presso la sala consiliare del Comune. Durante l'appuntamento è stato celebrata anche la Classe 1999 che diverrà maggiorenne nel 2017. A questi ultimi è stato consegnato un attestato e una copia dello Statuto Speciale della Regione autonoma Valle D'Aosta oltre che una copia della Costituzione Italiana.

"Una cerimonia volta a celebrare le nuove nascite con la consegna delle Pigotte dell'Unicef -progetto a cui il Comune di Challand Saint Victor aderisce da molti anni- la quale, dallo scorso anno, è stata integrata anche con la celebrazione dei neo maggiorenni della nostra Comunità" commenta il sindaco Michel Savin.

Nella foto i coscritti 1999: Alessio Clerino, Tatiana Cout, Elaine Revil, Concetta Bruni , André Vuillermin e i nuovi nati : Christian Curcio, Laura Babasa.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo