Galleria 
[addthis tool="addthis_inline_share_toolbox_gqdj"]
Società

Colle del Gran San Bernardo, al lavoro per riaprire a inizio giugno

Il personale Anas ha aperto un varco tra la neve raggiungendo un tratto a circa 4 km dal confine di Stato. Con il procedere della pulizia della strada vengono anche ripristinate le barriere laterali e la segnaletica verticale, rimosse prima della chiusura e stoccate per evitare danneggiamenti dovuti a possibili valanghe.

Prosegue anche lungo la statale 27 del Gran San Bernardo l’attività degli operatori specializzati e dei tecnici Anas per liberare dalla neve la sede stradale in vista della riapertura del valico, prevista per i primi giorni di giugno.

Il personale Anas ha aperto un varco tra la neve raggiungendo un tratto a circa 4 km dal confine di Stato. Con il procedere della pulizia della strada vengono anche ripristinate le barriere laterali e la segnaletica verticale, rimosse prima della chiusura e stoccate per evitare danneggiamenti dovuti a possibili valanghe.

Anche al Colle del Gran San Bernardo, come già al piccolo, l’accumulo di neve ha raggiunto in alcuni punti i 7 metri di altezza. I tecnici Anas stimano che proseguendo in avvicinamento al confine con la Svizzera, gli accumuli dentro i quali aprire il varco ed effettuare la pulizia potranno superare i 10 metri di altezza.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

   Eventi
Precedente
Successivo
   Foto
Precedente
Successivo
   Video
Precedente
Successivo