Concours “Abbé Trèves”, per le iscrizioni c’è tempo fino all11 febbraio

Il concorso – che festeggia il suo ventennale –, dedicato agli alunni di terza media e ai giovani di nazionalità italiana residenti in Valle punta quest'anno su “La vita e l'opera di Innocenzo Manzetti” e “l'Année internationale des langues autochtones”.
L'ingresso del Centre Abbé Trèves a Emarèse
Società

Saranno “La vita e l’opera di Innocenzo Manzetti” e “l’Année internationale des langues autochtones” dell’edizione 2019 del concours “Abbé Trèves”, l’iniziativa rivolta ai giovani e organizzata dalla sezione valdostana dell’Unione Internazionale della Stampa Francofona (UPF), con la collaborazione del Consiglio della Valle, dell’Assessorato all’Istruzione, l’Università della Valle del Aosta e il Centro Studi “Abbé Trèves”.

Il concorso – che festeggia il suo ventennale –, che vuole favorire la scoperta del mondo del giornalismo francofono ma anche l’approfondimento della conoscenza della storia, della cultura e delle notizie della Valle d’Aosta, è suddiviso in due parti dedicate agli alunni di terza media, dall’altro lato, ai giovani di nazionalità italiana, tra i 18 ei 30 anni, che vivono in Valle. Gli interessati possono inviare la propria candidatura alla sezione valdostana dell’Ufp in via De Tillier, 3 o via email all’indirizzo info@upfvda.org entro e non oltre l’11 febbraio 2019. 

Gli studenti di terza media dovranno scrivere un’intervista o un articolo in francese di 2000/3000 caratteri (spazi inclusi) o realizzare un video commentato della durata massima di 4 minuti sulla vita e l’opera di Innocenza Manzetti.

Gli altri candidati dovranno invece nel mese di marzo superare una prova consistente nella redazione di un articolo oppure un colloquio sul tema dell’Anno internazionale delle lingue autoctone, proclamato dall’Assemblea delle Nazioni Unite per il 2019.

In palio, per i ragazzi delle scuole medie, un tablet e due dotazioni di libri del valore rispettivamente di 300 e 200 euro, mentre per i giovani uno stage di un mese nella redazione di un giornale francofono (con un rimborso spese fino ad un massimo di 2.500 euro) e due tablet.

Per maggiori informazioni è sufficiente consultare il sito della UPF valdostano,  – www.upfvda.org – quello del Consiglio Valle – www.consiglio.vda.it -, ​ Webécole www.scuole.vda.it, quello dell’Università della Valle d’Aosta – www.univda.it – ​​e quello del Centro Studi “Abbé Trèves” – www.abbetreves.org.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società