Coronavirus, a Fontainemore la Sagra dell’Aiet arriva nelle case dei residenti

Il Comune ha deciso di non rinunciare all'appuntamento, in programma domenica 10 maggio. E così il pranzo con le specialità del territorio arriverà direttamente a casa delle 210 famiglie del paese, consegnato dai volontari.
Sagra dell'Aiet
Società

La terza sagra dell’Aiet, l’aglio orsino, di Fontainemore si farà. L’emergenza coronavirus ha però obbligato i promotori della manifestazione a ridisegnare l’appuntamento, in programma domenica 10 maggio. E così il pranzo con le specialità del territorio arriverà direttamente a casa delle 210 famiglie del paese, consegnato dai volontari. 

“Ci siamo chiesti tutti insieme, visto il momento, come potevamo tenere vivo il senso di comunità ma anche valorizzare i nostri prodotti, le attività del territorio. L’aglio orsino cresce in pochi comuni della Valle d’Aosta. – ricorda la sindaca Speranza Girod  – Alcune piccole aziende locali hanno iniziato a produrre prodotti a base aiet come il pesto, il bagnet ma anche  gli anelli all’aglio orsino”.

L’appuntamento cade, inoltre, in occasione della Festa della mamma. “Sarà un modo anche per omaggiare tutte le mamme del paese, che quel giorno non dovranno così cucinare”.

Oltre all’amministrazione comunale, che sostiene finanziariamente l’appuntamento, sono coinvolti nella sagra la locale Pro loco, i Vigili del fuoco volontari, la Parrocchia, i produttori locali, il Gruppo alpini e il Ristorante Oropa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte