Courmayeur, il Presidente del Csc Michele Tropiano si dimette

Resterà in carica fino al 30 settembre per garantire l'operatività del Csc. Dopo le dimissioni di Tropiano, hanno rimesso il proprio mandato anche Matteo Frassille e Chiara Mauri.
michele tropiano
Società

Michele Tropiano si dimette dalla carica di presidente del Csc, Società in house del Comune di Courmayeur, per motivi di salute. A darne comunicazione alla giunta guidata dal sindaco Miserocchi è stato lo stesso Tropiano nel corso di un incontro svoltosi ieri.

A seguito di tale comunicazione i membri del CdA, Matteo Frassille e Chiara Mauri, hanno rimesso il proprio mandato, evidenziando la massima disponibilità a collaborare con l’Amministrazione nell’attesa che la stessa definisca la nuova compagine che prenderà in carico la futura gestione del CSC.
Tropiano si è reso disponile a continuare fino al 30 settembre 2019 al fine di garantire la piena operatività del CSC e di permettere all’Amministrazione comunale di definire il percorso da intraprendere.

“L’Amministrazione comunale – sottolinea in una nota il Sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi – ringrazia il Presidente del CSC, Michele Tropiano, per il lavoro svolto, per la dedizione e per la disponibilità manifestata a continuare il proprio mandato fino al 30 settembre 2019, nonostante le condizioni di salute cagionevoli. Al contempo ringrazia i membri del CdA per il prezioso contributo prestato in questi mesi, lavoro che ha permesso a CSC di proseguire e portare avanti il proprio operato strategico per il Comune di Courmayeur”.

“Lascio con rammarico la presidenza– commenta Michele Tropiano – ma le mie condizioni di salute non mi permettono di proseguire. Ci tengo a ringraziare l’Amministrazione comunale per la fiducia a suo tempo accordatami, che ha rappresentato per me l’opportunità di rendermi utile alla comunità locale. Ringrazio i membri del CdA, il collegio sindacale e tutto il personale della Società per il prezioso supporto prestatomi e per l’importante lavoro svolto fino ad ora”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società