Courmayeur presenta gli eventi dell’estate all’insegna della sostenibilità e dell’aria aperta

Musica, rassegne culturali, sport: da Messner a Mogol, con la novità dell’apertura serale di SkyWay, ai piedi del Monte Bianco si prepara la ripartenza dal weekend del 26 giugno.
Courmayeur Mont Blanc sport web
Società

Lo hai sognato, ora vivilo”: con questa esortazione, che riassume un anno di difficile e continua attesa, Courmayeur lancia gli eventi della stagione estiva, che vuole essere di rilancio ma anche un ponte verso nuove strategie future all’insegna della sostenibilità e dell’aria aperta. La prima data da segnare sul calendario è il weekend del 26 e 27 giugno con il Courmayeur Green Weekend e gli Yoga Mountain Days.

“La necessità di distanziamento ci ha spinti a scegliere location diverse dal solito: il programma che abbiamo allestito con il CSC è molto variegato ed esce dai luoghi classici utilizzati in passato”, illustra Roberto Rota, sindaco di Courmayeur, in conferenza stampa. “Punteremo molto sulle valli, la Val Veny e la Val Ferret sono un atout da valorizzare molto. Il Green Weekend sarà una sorta di test anche per capire le problematiche che potranno presentarsi nella stagione: il nostro è un percorso sempre più orientato all’ecologia, studieremo anche un percorso pedonale verso il centro del paese per poi partire con delle soluzioni definitive”.

La Val Veny il 26 e la Val Ferret il 27 giugno saranno quindi le protagoniste del Green Weekend: il primo giorno tanto sport, divertimento e musica (con il concerto di Carl Brave per Musicastelle), il giorno successivo i sapori di montagna con un percorso gourmet di degustazioni in tredici tappe.

Come spiega Raffaella Scalisi, direttrice generale del CSC, sarà un’estate caratterizzata dalla musica: “Oltre a Musicastelle ci saranno altre rassegne importanti, come Da Aosta ai 4000 – ma non possiamo ancora svelare il nome di chi verrà a suonare – e Vivo Verde, in cui musica e prosa si fondono in un teatro naturale unico”. Il direttore artistico di quest’ultima rassegna, Massimiliano Finazzer Flory, definisce il cartellone un “programma stellare. Non è una battuta, parliamo delle stelle di Dante, un rapporto tra arte, natura e spiritualità. Ci saranno tra gli altri Max Casacci, fondatore dei Subsonica, Matteo Fedeli, Mogol”.

Altra grande novità sarà la svolta “notturna” di Courmayeur (con arrampicate, escursioni, ed una collaborazione con l’Osservatorio Astronomico) e di SkyWay: “Dall’ultimo weekend di luglio allungheremo l’orario di apertura fino al tramonto, regalando un’ulteriore esperienza unica e straordinaria”, spiega Luigi Canova.

L’estate di Courmayeur sarà fatta anche di rassegne culturali – come gli incontri della Fondazione Courmayeur, aCourma, Orizzonti Verticali, Autori in Vetta – ed ovviamente tanto sport, con i già citati Yoga Mountain Days, ma anche UTMB e Tor des Géants, giornate di arrampicata e molto altro. Sport e cultura si uniscono nel Courmayeur Feeling Mountain, testimonianze di uomini che vivono la montagna con passione il cui evento-clou sarà la presentazione in prima assoluta il 28 agosto del film “Fratelli si diventa. Omaggio a Walter Bonatti, uomo del Monte Bianco”, realizzato da Sandro Filippini insieme a Reinhold Messner.

Ci saranno anche tante attività per bambini, a partire dal 5 giugno con l’evento conclusivo del Cactus Festival, ed i tradizionali appuntamenti enogastronomici con il Food Market e Lo Matsòn il 5 settembre.

“Sarà un’estate da vivere intensamente per staccare la spina da un anno difficile”, chiosa Raffaella Scalisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte