CVA Energie e Co.Di.VdA siglano una convenzione a sostegno dei caregiver

Il protocollo di intesa prevede il pacchetto omaggio “Family Coach AON” che offre un servizio di supporto e consulenza ai caregiver. "Una società perché sia civile deve essere inclusiva".
Presidente Co.Di.VdA Roberto Grasso e Direttore generale CVA Energie Enrico De Girolamo
Società

L’esclusivo progetto di responsabilità sociale e sostenibilità pensato da CVA Energie recita “diamo energia ai tuoi bisogni”. Questa mattina al termine della conferenza stampa di presentazione è stato firmato il protocollo d’intesa tra CVA Energie e Co.Di.VdA – Coordinamento Disabilità Valle d’Aosta.

L’accordo di collaborazione, valido da dicembre 2021 a fine giugno 2022, prevede incontri informativi sull’impiego energetico rivolti agli associati Co.Di.VdA e un pacchetto omaggio “Family Coach AON” per chi fa parte di un’organizzazione federata a Co.Di.VdA e diventa cliente di CVA Energie per la fornitura elettrica.

Grazie al pacchetto “Family Coach” vengono messi a disposizione, per un servizio di supporto e consulenza ai caregiver, medici, infermieri, psicologi e assistenti sociali. “Un modo interessante per essere presenti e vicini alla comunità in cui viviamo perché la nostra idea futura è di un’azienda che genera valore dal punto di vista sociale, economico e ambientale” afferma Enrico De Girolamo, Direttore generale di CVA Energie. “Per CVA è un tassello ulteriore molto importante in un percorso di avvicinamento alla sostenibilità che ci vede impegnati sui temi legati alla difesa dell’ambiente, ma sempre di più nella parte sostenibile legata all’inclusività e al sociale” prosegue il Direttore.

Soddisfatto per la dimostrazione di sensibilità nei confronti delle tematiche sulla disabilità il Presidente Co.Di.VdA Roberto Grasso. “Raccogliamo al nostro interno tredici associazioni che si occupano di questioni legate alla disabilità sul territorio valdostano. Vorremmo provare a coinvolgere le realtà produttive regionali” spiega il Presidente ricordando un’altra iniziativa firmata CVA a favore del mondo della disabilità. “Penso alla descrizione degli itinerari di visita delle centrali volta all’inclusione in collaborazione con C’era l’Acca”.

Alla conferenza stampa erano presenti anche gli Assessori regionali Roberto Barmasse, alla Sanità, e Luciano Caveri, alle Partecipate. Il primo ha ricordato che “la disabilità deve essere un argomento che riguarda tutti. Una società perché sia civile deve essere inclusiva. Poter sostenere i caregiver anche con un progetto come questo è veramente importante perché si tratta di un aiuto concreto, non sono soltanto parole”. Caveri ha invece puntualizzato “le partecipate (come lo è CVA) sono delle imprese e agiscono sul mercato in una logica di profitto. Queste hanno però anche dei valori sociali“. Ha poi aggiunto in conclusione “l’eguaglianza non è trattare tutti allo stesso modo, ma permettere a tutti di avere le stesse possibilità. Iniziative di questo genere vanno esattamente in questa direzione”.

Il Direttore generale De Girolamo ha ricordato che tre sono le iniziative promosse da CVA nel solco della sostenibilità: “Crescere rinnovabili”, “Giri di energia inclusivi” e “Diverse Bici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società