Video 

Da TikTok alla Valle d’Aosta: il giro d’Italia dell’influencer miliomillemiglia

La passione per il videomaking, per lo sport e per il viaggio sono le caratteristiche di @miliomillemiglia (at su TikTok, Instagram e YouTube), giovane influencer friulano che da anni documenta le sue avventure sul web. Dopo la Germania, l'Irlanda e il Giappone, Emilio è partito per un giro d'Italia in bicicletta grazie al sostegno dei suoi followers.
Società

Se vi piace viaggiare e siete su TikTok in questi giorni avrete visto che la Valle d’Aosta è stata protagonista di una delle ultime tappe del giro d’Italia di @miliomillemiglia, youtuber, tik toker, ma soprattutto un viaggiatore avventuroso. Il nome è Simon Emilio, un ragazzo friulano di 28 anni che quest’estate ha deciso di lanciarsi in un giro d’Italia in bicicletta grazie al supporto dei suoi followers.

Ma come è partita quest’idea del giro in “due ruote”? “Mi è sempre piaciuto viaggiare, ma non ero mai partito in bici. È stata la pandemia a spingermi a tirare fuori la bicicletta dal garage ad agosto dell’anno scorso, e così ho fatto il mio primo viaggio su due ruote che è durato 20 giorni. Non avevo ancora TikTok, ero solo su YouTube ma il canale era molto piccolo, contava circa 400 persone che mi guardavano. Durante il mio secondo viaggio in bici, ho cominciato a fare le prove per questo giro. In 15 giorni in montagna ho fatto le prove: ho imparato ad affrontare la pioggia e i dislivelli attraversando anche alcuni passi di alta montagna”.

Emilio si racconta così: al telefono mentre pedala verso la sua prossima tappa, arrivato in Valle d’Aosta sabato 23 ottobre, ora si appresta a tornare a casa nella sua regione, il Friuli da cui è partito questo giugno.  Il suo viaggio però è iniziato su internet, più precisamente su TikTok dove, a partire da questo gennaio, ha iniziato a guadagnare sempre più followers (ora ne ha 432mila). È stato il rapporto con i suoi sostenitori, insieme alla passione per il viaggio e lo sport che lo hanno spinto a partire.

“Mi è venuta l’idea di partire e girare l’Italia per andare a conoscere i miei followers, – racconta Emilio – sono partito con la mia tenda, ma in 112 giorni ho dovuto usarla solamente 10 volte. Dovunque vada c’è sempre qualcuno che mi vuole ospitare. È molto raro che io debba visitare un posto da solo, e questo arricchisce molto il viaggio. Mi hanno raccontato un sacco di storie e leggende locali, mi hanno fatto da guida e dappertutto ho assaggiato moltissimi prodotti tipici. Qui in Valle d’Aosta penso di aver assaggiato praticamente ogni cosa, dalla fontina d’alpeggio alla seuppa e mi hanno ospitato sempre, non ho mai dovuto usare la tenda.”

Emilio ha dedicato alla nostra regione un video su TikTok e diverse storie su Instagram, la nostra Valle gli piace molto perché gli “ricorda un po’ casa mia. Soprattutto la parte di montagna del Friuli da dove sono partito per il panorama, le montagne, le vallate…anche se lì sono un po’ più piccole. Mi sono trovato a mio agio anche per il clima che ho trovato: la cordialità, la disponibilità e il calore delle persone. Mi ci sono ritrovato, anche da me la gente di montagna è così, apparentemente un po’ chiusa, ma in realtà sempre pronta ad accogliere”.

Grazie ai tanti ragazzi che lo hanno ospitato Emilio è riuscito a vedere alcuni dei luoghi più belli della Valle, ma non è stata soltanto una coincidenza dettata dalla generosità e disponibilità dei suoi seguaci valdostani. “Tra le tante regioni quella che più mi incuriosiva era la Valle d’Aosta. Questo perché a me piace fare le cose che gli altri non fanno. Ad esempio, quando ci sono passato,  ho dato più attenzione all’Umbria che alla Toscana, proprio perché era meno conosciuta e qui uguale: mi sono fermato qualche giorno in più proprio per approfondire e vedere meglio un territorio davvero bello – che di solito viene un po’ ignorato”.

Dopo la nostra regione, che l’influencer sta ancora attraversando con la sua bicicletta, il viaggio si avvicina al suo termine: per chiudere il giro non resta che tornare verso est attraversando la Pianura Padana. Ma se questo tour sta per finire, la passione per il viaggio di Emilio è stata solo alimentata dalla scoperta delle bellezze del nostro Paese, che è stata la sua prima lunga avventura su due ruote, ma non sarà certo l’ultima.

Schermata alle
Schermata alle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società