Divieto ai cani nel Parco del Gran Paradiso

Pubblichiamo la lettera di un lettore che chiede, dopo una multa, perché la possibilità di introdurre i cani nel Parco sia limitata al periodo dal 15 luglio al 31 agosto. "Le leggi dovrebbero evolversi".
Cani al parco - ph. www.cogneturismo.it
Società

Sabato 13 settembre mia moglie ed io, con i nostri cani al guinzaglio, abbiamo fatto una bella passeggiata sino al rifugio Vittorio Emanuele II. Ma, propio mente ci accingevamo a ridiscendere a valle, siamo stati avvicinati da un Guardia Parco, che ci ha informati che la possibilità di introdurre i cani nel Parco, è limitata al periodo dal 15 luglio al 31 agosto. Pertanto, suo malgrado, è stato costretto a multarci.
Non ero a conoscenza di questo limite, nè l’ho visto esposto, ma immagino che, considerata l’estensione del Parco, non sia facile posizionare segnali ad ogni accesso. Pagherò la multa ed in futuro mi rivolgerò altrove per le mie escursioni.
Mi domando però quale fastidio possa recare un animale come il cane all’interno di una area naturale, dove ambiente ed animali sono protetti. Mi si obietterà che i cani abbaiano, infastidendo gli animali selvatici e gli escursionisti. Non tutti i cani, stà al padrone vigilare sul proprio animale. Eventualmente sarà da sanzionare chi si comporta in modo molesto. Oggi con i cani si passeggia in città, si entra in locali pubblici, in numerosi hotel e ristoranti e persino in alcuni Ospedali.
Ho chiesto spiegazione per il limite del 31 agosto, c’è forse dopo tale data qualche necessità di maggior tutela della fauna selvatica? No, ci sono meno turisti…
Le leggi dovrebbero evolversi. Inoltre una buona parte dei turisti amanti della natura, possiede un cane. Recuperare questa quota di presenze, considerata la tanto lamentata scarsità di turisti in Valle, potrebbe essere importante, anzichè cercare di farlo estendendo impianti di risalita o pratiche come l’eliski, sicuramente molto più impattanti sulla montagna di una passeggiata con cane al guinzaglio.

 

Dott. Davide Piccolo
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società