Società

Ultima modifica: 8 Agosto 2019 9:45

Domani inizia giocAosta, ed è già record

Aosta - Più di 1.500 pre-iscritti per la gigantesca ludoteca a cielo aperto che coinvolgerà Aosta dall’8 all’11 agosto.

GiocAosta 2018

“Invecchia solo chi smette di giocare”, ma giocando si continua a crescere, e giocAosta non vuole saperne di smettere di crescere – in termini di partecipanti, di iniziative, di spazi coinvolti e di consapevolezza. A poche ore dall’apertura dell’undicesima edizione della festa del gioco – prevista per domani, giovedì 8 agosto alle 18 – sono più di 1.500 i pre-iscritti (una cifra record) alle tante attività che animeranno Aosta fino all’11 agosto, trasformandola in una gigantesca ludoteca a cielo aperto per grandi e meno grandi.

Le due escape room hanno fatto il tutto esaurito, e questo si somma agli oltre 800 iscritti alla caccia al tesoro e alle 200 iscrizioni registrate per tornei, giochi investigativi, eventi speciali: grande successo anche per “giocare dappertutto”, la novità 2019 che porta i giochi in scatola in scenari d’eccezione come il sottotetto affrescato della Cattedrale o la cantina dell’Institut Agricole Régional, la cabinovia Aosta-Pila o l’Area megalitica.

A rendere possibile tutto questo è l’associazione Aosta Iacta Est ed una squadra di oltre 300 volontari, provenienti da dieci regioni italiane, riuniti dall’idea che si possano creare spazi di incontro e di scoperta intorno al gioco. Sono loro a dare vita ad un programma che affianca la colossale ludoteca (la più grande d’Italia in prestito gratuito, con più di 1.100 giochi) a una lunga serie di spazi ed eventi speciali: carte e giochi giganti, freccette e calcio balilla, fermodellismo e ciclotappo si armonizzano in un progetto che si espande negli spazi (a partire dal nuovo padiglione di piazza Narbonne) e si propone come appuntamento di punta dell’estate valdostana.

“Abbiamo scelto di lasciarci sorprendere dall’entusiasmo di persone diverse che si uniscono per uno scopo comune”, spiega il coordinatore del progetto, Davide Jaccod. “Anche se propagandiamo l’ottimismo, dieci anni fa non avremmo mai immaginato che giocAosta potesse diventare tutto questo. Gli ultimi preparativi sono frenetici, ma raccontano di come le persone abbiano voglia di spazi di incontro e di scoperta: lo facciamo in un modo leggero ma non superficiale, e siamo felici del sostegno che sentiamo intorno a noi”.

La manifestazione sarà aperta al pubblico giovedì 8 dalle 18 alle 24, venerdì 9 e sabato 10 dalle 10 alle 24 e domenica 11 dalle 10 alle 18. Il programma completo è su www.giocaosta.it

Tag:

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>