Due “box” confiscati alla mafie sono stati affidati al Comune di Aosta

I due box/garage in via Kaolak, dalla superficie catastale di 79 e 144 metri quadrati, entrano così a far parte del progetto "Edilizia in città". Verranno utilizzati per i lavori sociali. Il Comune aveva manifestato il proprio interesse ai locali nel novembre 2021.
Piazza Chanoux - Municipio
Società

Nel novembre 2021, il Comune di Aosta aveva manifestato il proprio interesse. Ad inizio maggio 2022 gli sono stati formalmente consegnati – da parte del coadiutore dell’Anbsc, l’Agenzia nazionale beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata – due beni immobili confiscati alle mafie.

Si tratta di due box/garage in via Kaolak, dalla superficie catastale di 79 e 144 m2. A fine dello scorso anno è stato effettuato un sopralluogo dal dirigente dell’Area T1 assieme al Servizio patrimonio comunale, il cui esito positivo ha permesso l’assegnazione dei beni al Comune. I due box sono entrati così a far parte del progettoEdilizia in città”. Nei locali saranno organizzati – si legge in una delibera di Giunta – “lavori sociali” come, ad esempio, attività di “verniciatura di staccionate, saldatura di panchine, eccetera, a favore della collettività”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte