Eliana Cau arrivata ad Aosta per lavorare. Caveri ?la soluzione è tutta valdostana?

E' stata tutta valdostana la soluzione che ha portato a chiudere la vicenda di Eliana Cau, la ragazza sarda di colore che aveva accusato un ristoratore di Derby, frazione di La Salle in Valle d'Aosta, di non averla assunta perché di...
Società

E’ stata tutta valdostana la soluzione che ha portato a chiudere la vicenda di Eliana Cau, la ragazza sarda di colore che aveva accusato un ristoratore di Derby, frazione di La Salle in Valle d’Aosta, di non averla assunta perché di colore, e che è salita all’onore delle cronache di queste ultime settimane.
Eliana Cau, 24enne, è arrivata nel pomeriggio ad Aosta accompagnata dal suo nuovo datore di lavoro, Jonny Lale Murix, ed è stata al centro di un incontro a Palazzo regionale. Qui il presidente della Regione, Luciano Caveri, in un incontro con la stampa, ha ironizzato sul fatto che il Ministro per i Diritti e le Pari Opportunità, Barbara Pollastrini, si sia preso, insieme all’Unar, Ufficio nazionale antidiscriminazione razziale, i meriti della soluzione della vincenda.
Di fatto, come ha spiegato il presidente degli Albergatori della Valle d’Aosta, Gabriele Maquignaz ? ci è stato chiesto di trovare una soluzione al problema e noi ci siamo mossi anche per dare un messaggio di apertura e di correttezza?. Ad assumere la giovane ragazza sarda è stato il titolare dell’Hotel Notre Maison’ di Vetan, una frazione del comune di Saint Pierre (AO). Solo l’intervento dell’Associazione Albergatori ha permesso la chiusura di tutto ?Qui – ha precisato Caveri? – nessuno ha mai sentito l’onorevole Pollastrini”.
Eliana ha commentato, timidamente e con poche parole, di essere contenta della chiusura della vicenda (che non avrà sviluppi giudiziali) e di essere giunta in Valle d’Aosta ?darò tutto il meglio di me stessa come sempre per portare un po’ di turismo?. A giorni, tempo di chiudere le pratiche di assunzione, Eliana prenderà servizio a Vetan.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società