Golosaria 2010 premia l’enoteca “L’uva e un quarto” di Aosta

Gestita dal sommelier Roberto Jacquemod ad Aosta è la miglior enoteca italiana del 2009 premiata a Golosaria 2010. Tra i Top Hundred selezionati da Massobrio anche Picotendro 2006 di Le Selve e il Coteau Barrage di Triolet.
L'enoteca “L'uva e un quarto”
Società
"L'uva e un quarto" in Corso Padre Lorenzo ad Aosta è la miglior enoteca italiana del 2009. A ritenerla tale è stata "Golosaria 2010", la rassegna di cultura e gusto del Club Papillon, in corso di svolgimento fino al 9 novembre a Milano e curata da Paolo Massobrio.
L'Enoteca Aosta, che ha dato nuova anima alle vecchie mura della Macelleria Valle a due passi dalla piazza Chanoux di Aosta è gestita dal sommelier A.I.S. Roberto Jacquemod. Il riconoscimento gli è stato assegnato ex aequo con l'Enoteca Rotondi di Milano, l'Enoteca San Vittore di Varese, l'Enoteca Le Volpi e l'uva di Irenza e la Buca dei Vini di Cosenza.

Golosaria, rassegna di cultura e gusto, evento in cui si accendono i riflettori sui migliori produttori artigianali d'Italia, selezionati dal libro Il Golosario di Paolo Massobrio,  segnala ancora alcuni punti di pregio alla Valle d'Aosta.
Nella selezione dei 100 migliori vini d'Italia, i Top Hundred, a cura di Paolo Massobrio e Marco Gatti, per la Valle d' Aosta vengono segnalati il Vallée d'Aoste "Picotendro 2006" della cantina "Le Selve" di Donnas, ottenuto da uve di Picotendro (Nebbiolo), e, soprattutto, il Vallée d'Aoste Rouge "Coteau Barrage" di "Triolet" di Introd, dai vitigni di Syrah e Fumin che ha ottenuto anche la menzione di "Top dei Top". Dopo Milano i campioni della viticoltura valdostana saranno protagonisti a Torino dal 14 al 15 novembre.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte