Hospice G. S. Bernardo, per terminare il progetto di ristrutturazione servono 1,3 mln di franchi

Un appello è stato lanciato oggi in occasione della riapertura, lato svizzero del colle, occasione per i religiosi per effettuare un sopralluogo sui lavori in corso
Auberge Hospice Viviane Delaloye
Società

Servono ancora 1,3 milioni di franchi per terminare il progetto di ristrutturazione e rinnovamento dell’Hospice del Gran San Bernardo. Un appello è stato lanciato oggi in occasione della riapertura, lato svizzero del colle, occasione per i religiosi per effettuare un sopralluogo sui lavori in corso. Il progetto di rinnovamento dell’Hospice, iniziato due anni fa, è costato finora 5,8 milioni di franchi svizzeri, frutto di donazioni private e pubbliche. 

Ad oggi sono stati portati a termine diversi cantieri come il restyling delle camere del primo piano dell’albergo dell’Hospice – il secondo piano verrà rinnovato il prossimo inverno –  l’installazione nel museo dell’Hospice di un nuovo supporto audiovisivo, la sostituzione di 120 finestre e il rinnovamento dell’impianto elettrico con l’introduzione della fibra ottica. 

Per terminare il progetto servono ora 1,3 milioni di franchi. "Lanciamo un appello alle donazioni sperando di poter contare sul sostegno di tutti i cittadini per i quali l’Hospice rappresenta un simbolo di fraternità, di condivisione e di umanità" ha sottolineato Christophe Darbellay, conseiller national et président du comité de patronage. In paricolare i progetti futuri riguardano il rinnovamento dell’intero albergo, la valorizzazione degli spazi esterni e il ristorante delle vecchie scuderie. 

Per effettuare una donazione:  Hospice du Gd-St-Bernard – 1946 Bourg-St-Pierre – Suisse Union de Banque Suisse – 1920 Martigny IBAN CH50 0026 4264 6946 8001 X BIC UBSWCHZH80A

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società