Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 7 Dicembre 2019 15:29

“Il Bosco delle fate” apre la rassegna “Pillole di Enfanthéâtre”

Aosta - Appuntamento dalle ore 15 di oggi, sabato 7 dicembre, al Teatro Giacosa di Aosta. Lo spettacolo, adatto a partire dai 3 anni, sarà messo in scena dalla compagnia “Fata Corolla & Fata Valeriana”. 

pillole enfantheatrepillole enfantheatre

Prende il via nel pomeriggio di oggi la rassegna “Pillole di Enfanthéâtre”, organizzata dall’Amministrazione comunale, che vedrà lo svolgimento di quattro rappresentazioni nella storica sede del teatro Giacosa.

In scena andrà dalle ore 15 lo spettacolo “Il Bosco delle fate” della compagnia “Fata Corolla & Fata Valeriana”.

Adatto a un pubblico a partire dai 3 anni, è una produzione del gruppo “Gli Alcuni” di Treviso, scritto da Sergio Manfio e diretto da Anna Manfio. Lo spettacolo vuole avvicinare i bambini all’ambiente naturale che li circonda, far conoscere la varietà delle piante che vivono nel bosco, svelare le loro affascinanti e misteriose caratteristiche.

Rispetto alla passata edizione, il cartellone della mini-rassegna di teatro per ragazzi raddoppia il numero delle rappresentazioni: due si terranno nel mese di dicembre, mentre altre due pièces saranno rappresentate all’inizio del nuovo anno.

Sabato 14 dicembre, poi, sarà la volta de “la favola del flauto magico – Una favola in musica”, della compagnia “Fondazione Luzzati Teatro Della Tosse” di Genova. Lo spettacolo, adatto a partire dai 4 anni, sarà interpretato da Pietro Fabbri e Paola Ratto con i burattini di Bruno Cereseto disegnati da Emanuele Luzzati, insieme ai cantanti lirici Linda Campanella (Jaime Pialli Eduardo e ai musicisti Andrea Albertini (pianoforte), Alessandra Masoero (flauto) e Livia Rotondi (violoncello).

Si tratta di un particolare allestimento de “Il Flauto Magico” che segna l’incontro sulla scena tra i burattini di Emanuele Luzzati e Bruno Cereseto e la musica di Mozart, suonata e cantata dal vivo da un ensemble di musicisti, attori e cantanti lirici, che eseguono le principali arie e duetti del capolavoro di Wolfgang Amadeus Mozart. “Pillole di Enfanthéâtre” proseguirà nel mese di gennaio con la rappresentazione in programma il giorno 11 “I Giochi dell’ingegner Calder”, della Compagnia bolognese “La Baracca – Testoni Ragazzi”.
Lo spettacolo, adatto a partire dai 3 anni, è dedicato al celebre scultore Alexander Calder che nella sua carriera di geniale inventore si cimentò anche nella creazione di inconsueti giocattoli.

La rassegna si concluderà sabato 18 gennaio con “L’Acciarino magico”, della compagnia “Il Baule volante” di Ferrara, prodotto da “Accademia Perduta/Romagna Teatri”. La pièce teatrale scritta e interpretata Andrea Lugli Andrea Lugli con l’accompagnamento sonoro dal vivo di Stefano Sardi è tratta da Hans Christian Andersen. La storia, adatta a partire dai 5 anni di età, racconta le mirabolanti avventure vicende di un soldato di ritorno dalla guerra tra streghe, cani fatati, vicoli oscuri, speranze, profezie, incontri misteriosi e l’amore di una bella principessa.

Il costo dei biglietti degli spettacoli, tutti in scena alle ore 15, è di cinque euro per gli adulti e di tre euro per bambini e ragazzi fino a 14 anni di età.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>