Il comune di Aosta partecipa al lutto per l’uccisione del sindaco di Pollica

Bandiere a mezz’asta oggi davanti al Municipio di Aosta per testimoniare la vicinanza ai famigliari di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica (Salerno) barbaramente ucciso domenica scorsa. Oggi i funerali.
Bandiere a mezz'asta davanti al Comune di Aosta
Società

Il Comune di Aosta si unisce ai comuni siciliani e italiani nel lutto per la barbara morte del sindaco di Pollica, in provincia di Salerno, Angelo Vassallo, ucciso nella notte di domenica scorsa in unaagguato. Davanti al municipio di Aosta, infatti, le bandiere questa mattina sono a mezz’asta per omaggiare un sindaco che non ha mai fatto un passo indietro di fronte alle minacce della malavita. Si tengono questa mattina i funerali di Vassallo, al porto di Acciaroli, al quale partecipa una nutrita rappresentanza del mondo delle istituzioni e dell’associazionismo. Tanti i comuni italiani che hanno voluto manifestare in diverso modo la propria vicinanza ai familiari della vittima e alla cittadinanza.

Il sindaco Bruno Giordano ed il Comune di Aosta aderiscono così all’invito del sindaco di Torino e presidente dell’Associazione dei Comuni italiani (Anci) Sergio Chiamparino che ha rivolto a tutte le Amministrazioni comunali la richiesta di esporre la bandiera a mezz’asta in segno di lutto.

“Si tratta – afferma il sindaco Giordano – di un piccolo gesto ma altamente simbolico che, da un lato, ben rappresenta lo sdegno che, come tutti gli italiani, abbiamo provato di fronte ad un crimine efferato e orribile, ma anche capace di rendere tangibile la vicinanza della nostra città ai familiari di Angelo Vassallo e all’intera comunità di Pollica nel giorno in cui il paese si fermerà per stringersi intorno al suo Sindaco barbaramente trucidato”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte