Il Palaghiaccio cerca ora gestori “creativi”

Dopo l'offerta lanciata alla Federazione del Ghiaccio di assumersi la gestione, rispedita però al mittente, e la gara d'appalto riservata alle società sportive, andata deserta, il Comune spera in una gara pubblica. Nel frattempo riaperto il Palamiozzi
Società

Creatività è quanto si aspettano il Sindaco di Aosta, Guido Grimod e l’Assessore comunale allo Sport, Guido Cossard, da quanti decideranno di partecipare alla gara pubblica per la gestione del Palaghiaccio di Aosta.

Dopo l’offerta lanciata alla Federazione nazionale del Ghiaccio di assumersi la gestione, rispedita però al mittente, e la gara d’appalto riservata alle società ed enti sportivi, andata deserta, il Comune spera in questo terzo tentativo.

Come ha spiegato oggi l’Assessore Cossard, durante la tradizionale conferenza stampa di Giunta, “ci aspettiamo dei progetti da parte dei partecipanti al bando che abbiamo delle vedute a largo raggio sul palaghiaccio e che possano ad esempio ipotizzare degli utilizzi della struttura diversi, durante l’estate”

Le richieste del nuovo bando non sono state modificate  e quindi ai futuri gestori della struttura spetterà il versamento di un canone di locazione annuale di 11.448 euro oltre al pagamento delle utenze. Da parte sua, il Comune di Aosta, assicurerà il rimborso del 60% delle spese dell’energia elettrica.

Se la gara dovesse andare a buon fine –  l’esito si conoscerà a fine novembre-  il Palaghiaccio potrebbe riaprire al pubblico e alle società sportive, ora costrette ad allenarsi a Courmayeur,  ad inizio dicembre, “salvando cosi almeno il ponte dell’Immacolata”.

E’ invece già stato riaperto, il PalaMiozzi, la palestra del Quartiere Dora, presa di mira dai vandali nel periodo di Ferragosto. L’assessore Cossard ha informato che i danni, non ancora del tutto stimati, sembrerebbero meno gravi di quanto era apparso all’inizio.  “Il parquet, che sembrava compromesso, e il tabellone sono, dopo le dovute pulizie, rientrati perfettamente in funzione. “

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte