Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 28 Ottobre 2019 12:23

Il primo Climathon di Courmayeur va a “Green Vago”

Aosta - Matteo Barzan, Giovanni Andrea Zucca, Andrea Vasino, Filippo Blanc, Vittorio Vignuta hanno portato a casa 3000 euro, offerti da Cva, con l'idea di un sistema che, sullo stile di Trivago, compara l"impronta ecologica" delle strutture turistiche. 

Climathon Courmayeur premio Green VagoClimathon Courmayeur premio Green Vago

L’albergo? In futuro i clienti potranno sceglierlo anche sulla base dell’eco – sostenibilità. L’idea arriva dal team “Green Vago” che si è aggiudicato la prima edizione di Climathon Courmayeur.

Matteo Barzan, Giovanni Andrea Zucca, Andrea Vasino, Filippo Blanc, Vittorio Vignuta hanno portato a casa 3000 euro, offerti da Cva, con l’idea di un sistema che, sullo stile di Trivago, compara l”impronta ecologica” delle strutture turistiche.

“L’albergatore è incentivato a migliorare l’ecosistema inserendo nuovi elementi eco-sostenibili nell’offerta dei propri servizi” ha sottolineato la giuria, nel consegnare al gruppo “Green Vago” il primo premio.

A prendere parte alla 24 ore con la formula dell’hackaton sono stati in seettanta.  Studenti liceali e universitari, liberi cittadini, professionisti di vario ambito si sono messi in gioco proponendo 12 progetti che sono state vagliati dalla giuria composta da Paolo Bagnod dell’Assessorato Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale della Regione autonoma Valle d’Aosta; Edoardo Cremonese (Arpa Valle d’Aosta); Luca Mondardini (Fondazione Montagna Sicura); Laurent Blanc (Skyway) e Paola Muraro (Presidente Federmanager).

Il secondo premio, pari a 1000 euro offerti da Federmanager, è andato al gruppo Wood’A, composto da Luca Napoletano, Paola Gallotta, Elisa Ostellino, Geremia Pession, Mohamed Hamed Ali Abdel, Nicolò Apostoli.
Il progetto presentato valorizza la filiera del legno a km 0, attraverso certificazioni (standard internazionali) riducendo il costo del taglio e trasporto della legna, incidendo positivamente sull’impatto ambientale e sulla valorizzazione dell’edilizia tradizionale. Il progetto insiste anche sulla sicurezza ambientale grazie alla risistemazione delle aree boschive e al riciclo dei materiali.

Climathon Courmayeur premio WoodA
Climathon Courmayeur premio WoodA

Il terzo premio, infine, pari a 1000 euro offerti da Skyway è andato al team Echoliday, composto da Luca Girardi, Nicolò Bedino, Luca Piantanida, Marina Bosetti, Luca Larotonda. Il progetto presentato consiste in una piattaforma web, motore di ricerca, che mette in relazione le attività sul territorio proposte dagli operatori turistici, premiando le strutture in base al loro basso impatto ambientale, determinato dalle offerte e servizi che propongono.

“Abbiamo visto ragazzi lavorare con grande attenzione e competenza, secondo gli stimoli proposti.  – sottolinea il Sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi,  – La 24 ore è stata impegnativa per i partecipanti che si sono dimostrati tutti entusiasti e con la voglia di cambiare davvero il futuro, creando consapevolezze anche negli altri attraverso progetti e riflessioni utili. Il messaggio più importante da portare a casa da questa esperienza rimane l’attenzione ai temi del rispetto ambientale: ormai non possiamo più aspettare e dobbiamo passare a scelte concrete e rapide.”

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo