Il trofeo Arrancabirra va ai fratelli Bernard e Martin Dematteis

La quarta edizione della manifestazione ha incoronato come vincitori assoluti i due corridori della Val Varaita, seguiti da Diego Vuillermoz. Sul podio femminile sono invece salite Simona Vannucci, Alice Naudin e Paola Marciandi.
Arrancabirra 2009
Società

Bicchiere dopo bicchiere, i concorrenti dell’Arrancabirra sono arrivati senza troppi sbandamenti alla meta prefissata, il Parco Bollino. Sabato scorso la quarta edizione della gara di corsa a carattere goliardico ha registrato l’ennesimo successo, dovuto all’insolita formula che associa, come suggerisce il nome, l’impegno agonistico alla birra. Partiti dal centro di Courmayeur, in piazza Brocherel, i partecipanti hanno corso per 18 km, con un dislivello positivo di 1410 metri. Lungo il percorso si sono fermati a “fare benzina” sei volte, reclamando la loro birra nelle sei aree allestite appositamente dagli organizzatori. Per ogni bicchiere scolato hanno avuto diritto a un bonus di dieci minuti sul tempo impiegato per portare a termine la gara. Il trofeo è andato a Bernard Dematteis, che ha bevuto tutte le birre previste e concluso il percorso in 2 ore, 2 minuti e 39 secondi. Seguono a ruota il fratello Martin Dematteis e Diego Vuillermoz. Il podio femminile è invece composto da Simona Vannucci (3 ore, 5 minuti e 48 secondi) in prima posizione, seguita in classifica da Alice Naudin e Paola Marciandi. Alice Naudin sarebbe stata prima, se non avesse concluso la gara con una birra in meno.

Parallelamente si è svolto, sullo stesso tracciato, il trofeo Hurzeler-Grivel, destinato ai più tradizionali atleti sobri. A tagliare per primo il traguardo è stato Cristiano Cumini, davanti a Matteo Ghezzi e Paolo Zanotti, mentre a guidare la classifica delle donne c’era Monica Berthod, davanti a Jessica Gerard ed Anna Garavaglia.

Domenica invece si è svolta l’Arranchina, sorella minore dell’Arrancabirra, destinata ai ragazzi dai 7 ai 13 anni. I 145 partecipanti hanno dovuto, lungo il percorso, bere bibite analcoliche. Tra i “Leprotti”, di età compresa tra i 10 e i 13 anni, hanno vinto Alberto Cheraz, Massimiliano Della Fazia e Giacomo Grange nella classifica maschile, e Sofia Tussidor, Michela Carrara ed Anais Lumignon in quella femminile. A comporre il podio maschile degli  “Scoiattoli”, per ragazzi tra i sette e i nove anni, sono stati invece Yannik Tussidor, Rivelli Jacques e Francesco Grange, mentre tra le ragazze hanno trionfato Chiara Lorenzi, Astrid Ottoz e Giorgia Viglianco.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte