La Désarpa protagonista ad Aosta tra mandrie, animazioni e prodotti lattiero-caseari

La sesta edizione de la “Dèsarpa” di domenica 26 settembre sarà un evento dai gradi numeri, sia per gli animali coinvolti, sia per le iniziative che si svilupperanno nel cuore del capoluogo regionale, che diventa così la vetrina del mondo agricolo.
La désarpa (foto d'archivio)
Società

Torna la “Désarpa”nel centro di Aosta. Nei decenni passati il ritorno a valle delle mandrie dopo la stagione estiva passata negli alpeggi in quota era un evento celebrato prima di tutto dallo scampanellio dei campanacci delle migliaia di bovine che, come rivoli di un torrente, riempivano le vallate e i villaggi. Oggi la désarpa è meno evidente rispetto ad un tempo, sia per i cambiamenti sociali che per le normative che ne impediscono il passaggio in città. Domenica 26 settembre però la Désarpa, la festa per eccellenza del mondo zootecnico, torna protagonista per le vie del centro di Aosta.  E’ una festa per tutti, adulti, bambini e addetti del settore. Quest’ultimo in Valle è rappresentato da circa 1200 allevatori che gestiscono 38 mila capi bovini, si aggiungono inoltre  altri 450 allevatori con un patrimonio di 4 mila capre e altri 200 con 3 mila esemplari di pecore.

La sesta edizione de la “Dèsarpa” sarà un evento dai gradi numeri, sia per gli animali coinvolti, sia per le iniziative che si svilupperanno nel cuore del capoluogo regionale, che diventa così, per turisti e residenti, la vetrina del mondo agricolo nelle sue diverse declinazioni. Tra i momenti più rappresentativi ci sarà proprio il passaggio del corteo degli animali lungo le vie del centro di Aosta: a sfilare saranno due mandrie di bovine, rappresentanti delle razze valdostane pezzata rossa e pezzata nera e castana. A guidare il corteo, che partirà dal prato di via Festaz per concludere la propria marcia del prato del Rifugio Padre Lorenzo, saranno le regine qualificate nel concorso della “Batailles de reines 2010”, le vincitrici delle eliminatorie delle “Batailles des moudzon” e le regine del latte e delle corna. Tra gli animali ci saranno per la prima volta anche le regine delle capre e le pecore della razza «Rosset». Non mancheranno animazioni per bambini, punti di ristoro gestiti dalle Pro Loco, ambientazioni di stile alpino che metteranno al centro dell’attenzione la vita in alpeggio, (Piazza Narbonne) e molto altro ancora, a celebrazione di tutto ciò che in Valle si muove intorno al mondo agricolo.

Sabato 25 l’iniziativa “Soirée fromage & Nuit fondue” anticiperà la Desarpa di domenica e ristoranti sparsi sul territorio regionale, Aosta compresa, proporranno incontri enogastronomici a base di Fontina e altri saporiti formaggi valdostani. Sabato pomeriggio sono state organizzate inoltre visite con degustazione gratuite alle «Caves à fromage» della Cooperativa produttori latte e Fontina a Pré-St-Didier, Valpelline e Issogne.

La Desarpa diventerà l’occasione per portare avanti “Eco-gesti” particolari. L’edizione 2010 vedrà infatti per la prima volta  impegnate le Pro Loco nell’utilizzo di stoviglie biodegradabili al  fine di diminuire il volume dei rifiuti prodotti.  L’iniziativa dal titolo “Ecolo-fêtes” è frutto di una delibera approvata dalla Giunta regionale che rende concreta un’intesa, firmata nel mese di novembre 2009, durante  la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, dall’Assessorato al  territorio e ambiente e dall’Unione nazionale Pro – Loco.

 

LA DÉSARPA – programm 26 settembre

ORE 8.00/18.00 – Piazza Chanoux: Mercato dei prodotti del territorio

ORE 8.00/18.00 – Piazza della Repubblica: Mercato di prodotti biologici promosso da Coldiretti

ORE 8.00/14.00 – Piazza Chanoux: Annullo filatelico in collaborazione con Poste Italiane

ORE 8.30 – piazza Narbonne: Inaugurazione ufficiale della manifestazione

ORE 8.30/18.00 – Piazza Narbonne: Ambientazione alpina e ricostruzione di un alpeggio con animali (Visitabile sino al 30 settembre – orario: 9-18)

ORE 10.00 – Vie del centro: Spettacoli musicali itineranti

ORE 11.00 – Viale Partigiani: partenza del Corteo della Désarpa: mucche, capre e pecore, in rappresentanza delle razze valdostane, sfilano attraverso le principali vie del centro cittadino, partendo da viale dei Partigiani per raggiungere il grande prato del “Refuge Père Laurent” dove stazionano e possono essere ammirate.

ORE 15.00 – Piazza Chanoux: Concerto della Banda Municipale di Aosta

ORE 14.00/17.45 – Via De La Pierre: Animazioni per bambini

ORE 16.30 – Piazza Chanoux: Distribuzione della “Fiocca” (panna montata a mano) a cura del Comité des Traditions d’Avise.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società