La desarpa: un evento per tenere vive le tradizioni

Centocinquanta bovine, divise in tre mandrie da circa 50 capi l'una, hanno pacificamente invaso nella giornata di ieri il centro di Aosta attirando una piccola folla di curiosi, di cittadini e di turisti. Protagonisti...
Società

Centocinquanta bovine, divise in tre mandrie da circa 50 capi l’una, hanno pacificamente invaso nella giornata di ieri il centro di Aosta attirando una piccola folla di curiosi, di cittadini e di turisti. Protagonisti indiscussi della festa, voluta dall’assessorato all’agricoltura, dall’associazione regionale degli allevatori e dal comune di Aosta, i montagnards, gli uomini della montagna scesi a valle dopo un estate di lavoro in alpeggio.
Un’iniziativa nel segno della tradizione quella di ieri, che ha lasciato spazio anche a importanti novità. Prima del corteo valdostano, ha sfilato, sempre ad Aosta, una rappresentanza delle bovine dell’arco alpino provenienti da Francia, Svizzera, Austria e Germania.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società