La natura e la sua tutela al centro del calendario 2023 dei Carabinieri

Il prodotto editoriale è stato presentato nella mattinata di oggi, venerdì 28 ottobre, nella Cappella di San Grato, ad Aosta. Il progetto porta la firma dell’agenzia Armando Testa. Presentati anche il calendario e il planning da tavolo.
Calendario Carabinieri
Società

Sono la natura, e l’esigenza di tutelarla, i temi portanti del Calendario dell’Arma dei Carabinieri 2023. Il prodotto editoriale, che quest’anno abbandona il timbro storico, per abbracciare tavole di respiro maggiormente creativo, è stato presentato nella mattinata di oggi, venerdì 28 ottobre, dal Comandante del Gruppo Aosta dell’Arma, il tenente colonnello Giovanni Cuccurullo, nella Cappella di San Grato, nel capoluogo regionale.

Il progetto porta la firma dell’agenzia Armando Testa, che ha giocato sulla sintesi, sul paradosso visivo e sulla ricerca dell’immagine. Ciascuna delle tavole artistiche del calendario parte da un elemento appartnente all’universo visivo dei Carabinieri, rivisitato e interpretato in chiave creativa. L’obiettivo è raccontare i temi legati al quotidiano lavoro dell’Arma a difesa dell’ambiente e del territorio del Paese.

Calendario Carabinieri
Il comandante del Gruppo Aosta dei Carabinieri alla presentazione del calendario.

Per la prima volta nella storia del Calendario, l’edizione 2023 evolve in un progetto artistico integrato, dalla dimensione digitale, che include un sito web dedicato e un’opera NFT. Le pagine web consentono di fruire interattivamente dei contenuti del calendario, mentre la copertina diventa una contemporanea opera di cryptoarte, disponibile in dieci esemplari autenticati ed acquistabile sulla piattaforma “Charity Stars”.

Il ricavato delle vendite sarà devoluto alla struttura complessa di pediatria oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Il Calendario dell’Arma è oggi giunto ad una tiratura di quasi 1,2 milioni di copie, di cui oltre 16mila in altre nove lingue. Tra gli altri prodotti tradizionali firmati Carabinieri, il calendario da tavolo (dedicato al tema “Borghi più belli d’Italia”, con la Valle d’Aosta rappresentata da uno scorcio di Etroubles) e il planning da tavolo, anch’esso incentrato sulla natura.

Calendario Arma
La presentazione del Calendario dell’Arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte