Società

Ultima modifica: 13 Luglio 2019 16:36

La “settimana del Cervino” per riscoprire la montagna d’estate

Valtournenche - Dal 15 al 21 luglio tanti eventi culturali, sportivi, ricreativi ai piedi della Gran Becca apriranno la stagione estiva.

Conferenza stampa Settimana del CervinoConferenza stampa Settimana del Cervino

Rivalutare e rilanciare l’estate come stagione dedicata alla montagna, in aggiunta all’inverno, che è la stagione turistica per eccellenza: gli obiettivi della “Settimana del Cervino” sono ambiziosi e guardano avanti fin dalla prima edizione.

Dal 15 al 21 luglio tanti eventi culturali, sportivi, ricreativi ai piedi della Gran Becca apriranno la stagione estiva e faranno riscoprire le tante forme e proposte della montagna. “Riproporremo ogni anno questa manifestazione come avvio della stagione”, annuncia il sindaco di Valtournenche, Jean-Antoine Maquignaz in conferenza stampa. “Alle manifestazioni tradizionali del nostro territorio si affiancano momenti di cultura ed incontri d’autore, di sport, che poi proseguiranno il 14 e 15 agosto con la veillà e la festa delle guide e dei maestri di sci”.

La giornata clou della settimana sarà quella di sabato 20 luglio, con la mostra “Il Cervino”, la corsa insieme a Bruno Brunod e Francesca Canepa, il momento culturale “I confini della montagna”, il concerto-tributo a Fabrizio De André, l’incontro con l’enfant du pays Hervé Barmasse e poi la chiusura con uno spettacolo piromusicale.

“Si tratta di eventi tutti costruiti su misura, per condensare in sette giorni tutto quello che la nostra località può offrire”, spiega Nicole Maquignaz, vice-sindaca. “Si può fare tantissimo anche in estate, non c’è solo lo sci. Abbiamo tra le mani un territorio che è un gioiello: speriamo che si torni a parlare del nostro paese anche per eventi positivi e non per i fatti di cronaca degli ultimi tempi”.

Sulla “Settimana del Cervino” punta molto l’assessore regionale al turismo Laurent Viérin: “Breuil – Cervinia è una località d’eccellenza, con questi eventi si potranno coniugare contenuti suggestivi ad un panorama unico per poter offrire a turisti e residenti un’immagine della montagna in tutte le sue sfaccettature. Stiamo puntando molto sull’outdoor e sulla differenziazione dell’offerta turistica sul territorio valdostano: eventi riconoscibili, unici, non riproponibili in altri posti. La sfida è di proporre un’offerta coordinata che faccia crescere la cultura della montagna e l’estate come stagione turistica”.

L’evento sarà plastic free e tutti gli appuntamenti sono disponibili online: “Abbiamo privilegiato la diffusione online del programma a discapito delle stampe per porre una particolare attenzione all’aspetto ambientale”, dice Monica Meynet, presidente del Consorzio Cervino Turismo. “Anche le strutture ricettive saranno protagoniste di questa settimana, proponendo camere e servizi a prezzi promozionali”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>