“La Tari sarà uguale in tutti i comuni dell’Unité Mont Emilius”

La Giunta dell'Unité ha approvato, infatti, nei giorni scorsi un atto d’indirizzo che contiene uno schema di regolamento per l’applicazione uniforme del tributo in tutti i comuni dell’Unité ed il piano economico finanziario del servizio.
La discarica di Brissogne
Società

La Tari sarà uguale in tutti i comuni dell’Unité Monte Emilius. La Giunta dell’Unité ha approvato, infatti, nei giorni scorsi un atto d’indirizzo che contiene uno schema di regolamento per l’applicazione uniforme del tributo in tutti i comuni dell’Unité ed il piano economico finanziario del servizio. Il regolamento e il piano economico finanziario saranno approvati dai Comuni durante le prossime settimane.

Il tributo, distinto per le utenze domestiche e per le utenze non domestiche, si compone di due quote: una parte fissa diretta a coprire i costi fissi: investimenti per le opere e relativi ammortamenti, spazzamento e lavaggio strade, costi amministrativi, costi per la riscossione e costi per il contenzioso, una parte variabile diretta a coprire i costi variabili, cioè legati alla produzione di rifiuti: raccolta e trasporto, raccolta differenziata, trattamento e smaltimento ed è rapportata alla quantità di rifiuti presumibilmente prodotti.

"Con i provvedimenti adottati i dieci Comuni dell’Unité – si legge in una nota –  hanno pertanto stabilito di ripartire il costo del servizio mediante il criterio tariffario unico generando, nell’anno 2016, un allineamento nella suddivisione dei costi di gestione mantenendo invariati quelli totali. Questo risultato, era necessario perchè il servizio era regolato da vecchie convenzioni tra i comuni che non favorivano la raccolta differenziata, ed è stato raggiunto grazie alla collaborazione di tutti i Sindaci dell’Unité".

La gestione del servizio rifiuti nell’Unité Monte Emilius  –  più di tredici milioni di kg di rifiuti con una percentuale media di differenziazione che si attesta sul 50% – ha un costo che sfiora i 3 milioni di euro.

"L’armonizzazione del regolamento – prosegue la nota –  permetterà inoltre di mettere in atto politiche di razionalizzazione della raccolta rifiuti per raggiungere i parametri di differenziazione previsti con scontistiche analoghe su tutto il comprensorio. Ad esempio gli oltre 2000 compostatori della Mont Emilius potranno godere di una riduzione del 25% della parte variabile."

La Giunta ha inoltre attivato per le procedure per giungere fin dalla prossima estate alla raccolta dell’umido presso tutte le utenze selezionate. "La raccolta dell’umido – conclude la nota –  avverrà attraverso il posizionamento di appositi contenitori, presso i grandi produttori di umido, come i ristoranti, gli esercizi commerciali, i più importanti insediamenti demografici, i centri commerciali e la stazione sciistica di Pila. Questa azione permetterà fin da subito di aumentare la percentuale di raccolta differenziata di 7/10 punti percentuali, ciò è suffragato dai dati storici in possesso presso altre Unité che già forniscono questo servizio". Sempre nei prosismi mesi saranno attivati i nuovi centri di raccolta seminterrati (molock), di cui si sta completando la realizzazione.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte