Lavori della Giunta regionale

Il consiglio di amministrazione della Casinò de la Vallee ha illustrato all'esecutivo regionale la propria proposta di gestione dell'organizzazione della casa da gioco. Sono previste 5 direzioni che faranno riferimento...
Società

Il consiglio di amministrazione della Casinò de la Vallee ha illustrato all’esecutivo regionale la propria proposta di gestione dell’organizzazione della casa da gioco.
Sono previste 5 direzioni che faranno riferimento a ciascun consigliere di amministrazione, senza la presenza di un amministratore delegato. Ora la proposta deve essere passata al vaglio dell’assemblea degli azionisti.
La Giunta regionale, inoltre, ha approvato le modalità di controllo da parte dei Coordinatori regionali. L’obiettivo è di rafforzare il ruolo dei dirigenti di prima fascia, secondo quanto previsto nel programma di legislatura.
L’iniziativa si inserisce, infatti, nel processo di revisione dell’intero sistema dei controlli interni, che prevedrà anche la modifica della legge sull’organizzazione dell’Amministrazione regionale.
E in materia di contributi a favore delle attività turistico-ricettive e commerciali l’Esecutivo ha approvato l’importo massimo dei contributi da assegnare alle quarantatre imprese commerciali che ne hanno fatto richiesta.
Nello specifico, questi interventi prevedono l’erogazione di contributi fino a un massimo del 20% per gli investimenti che riguardano lavori e opere edili, acquisto di macchinari, attrezzature, automezzi, arredi, programmi informatici.
E’ stato inoltre stabilito di aumentare questa misura fino ad un massimo del 40% in caso di investimenti fatti da piccoli dettaglianti che operano prevalentemente nel settore del commercio di prodotti alimentari, il cui esercizio sia ubicato nei centri storici oppure nei comuni con popolazione inferiore a trecento abitanti a rischio di spopolamento.
Con un impegno di 14.910 euro sono stati ammessi a finanziamento cinque progetti di mediazione interculturale presentati da varie istituzioni scolastiche.
Sono stati poi stanziati 322.170 euro per la concessione dell’assegno integrativo al trattamento pensionistico degli ex combattenti.
Per quanto riguarda l’Assessorato all’Agricoltura e alle Risorse naturali approvato un contributo di 811.377 euro al Consorzio di miglioramento fondiario Rivo Val di Nus per la sistemazione dei terreni agricoli e degli impianti di irrigazione, a seguito dei danni provocati dall’alluvione del 2000.
Sul fronte delle attività culturali è stata approvata l’organizzazione di due giornate Portes ouvertes all’Archivio storico regionale, previste per il 26 e il 27 maggio prossimi.
L’iniziativa rientra nell’ambito della Sesta settimana nazionale della cultura.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte