L’ex microcomunità di Arvier cambia volto

La vecchia microcomunità per anziani del Comune di Arvier cambia destinazione d'uso diventando uno spazio dedicato alla co-creazione, alla formazione e alla cooperazione transfrontaliera.
Comune Arvier
Società

Dopo la chiusura della microcomunità per anziani del Comune di Arvier nel 2017 era stata avviata un’indagine esplorativa per la raccolta di idee e decidere se mantenere lo stessa destinazione sceglierne una differente per l’edificio.

La decisione è stata presa lo scorso giovedì 11 novembre, durante l’ultimo Consiglio comunale che ha approvato i lavori di ristrutturazione dell’edificio che passerà dall’essere una struttura sanitaria ad una struttura amministrativa.

L’ex microcomunità di Arvier, quindi, cambia volto. I lavori, che ammontano ad un costo totale di 300 mila euro, saranno finanziati dal progetto DAC (Developing Active Citizenship) che rientra nella programmazione Interreg ALCOTRA e che vede come ente capofila l’Unité des Communes valdôtaines Grand-Paradis, seguito dagli altri partner: la Communauté de communes Coeur de Savoie, la Communauté de communes des Versantes d’Aime, GAL Valli di Lanzo, Ceronda e CAsternone e GAL Valli del canavese.

L’edificio, che in passato ospitava gli anziani, diverrà luogo per gli incontri dei partner della cooperazione transfrontaliera e sarà disposto anche “uno spazio di co-creazione e di formazione sui temi legati allo sviluppo dei nostri territori” ha spiegato il Sindaco di Arvier Mauro Lucianaz.

Inoltre, questo spazio guarderà con particolare interesse ai temi della transizione ecologica ed energetica, alla valorizzazione del patrimonio locale, alla mobilità e alla coesione sociale.

La speranza è che questo luogo sappia coniugare la memoria del passato che ha ospitato con le sfide del futuro che ci attendono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte