“Morjeux” apre le danze in attesa di GiocAosta 2011

Sabato 28 ci sarà la prima tappa di avvicinamento alla manifestazione ludica aostana, una delle più importanti d'Italia. Morgex ospiterà una grande ludoteca per adulti a cielo aperto. Intanto arrivano le prime anticipazioni sull'evento di fine agosto
L'edizione 2010 di GiocAosta
Società

GiocAosta quest’anno si trasforma a sua volta in un gioco: l’associazione Aosta Iacta Est ha previsto un percorso di avvicinamento in tredici tappe alla grande manifestazione del 27 e 28 agosto. Come tanti pedoni i valdostani sono invitati a saltare da una piazza all’altra, per tre mesi, fino ad approdare a piazza Chanoux, dove si svolgerà il grande evento su due giornate. La prima casella di Road to GiocAosta si chiama Morjeux, e si svolgerà il prossimo sabato 28 maggio dalle 11 alle 18 nel paese quasi omonimo, nel cuore della Valdigne. Per festeggiare la quasi concomitante Giornata internazionale del Gioco, che cade il 29 maggio, i volontari dell’associazione ludica aostana e della pro loco di Morgex trasformeranno la piazza principale del paese in una ludoteca a cielo aperto, destinata principalmente agli adulti. Saranno presenti i giochi giganti che sono diventati oramai la firma di Alea Iacta Est. Inoltre è previsto un torneo di Quoridor (torneo Master del circuito della Boardgame League), alle 16. La sera, invece, ad Aosta, all’Espace Populaire, l’associazione ha organizzato un torneo di Puerto Rico (torneo Master del circuito della Boardgame League).
Gli appuntamenti organizzati per lanciare GiocAosta si svolgeranno ad Aosta, Morgex, La Thuile, Courmayeur e Pisa, grazie all’ospitalità degli amici di PisaGioca.
Davide Jaccod, presidente di Aosta Iacta Est, annuncia con orgoglio quali saranno le attività previste per GiocAosta. “Per l’edizione numero tre avremo molti più collaboratori da fuori Valle, perché l’anno scorso abbiamo ottenuto un successo insperato, che ci ha fatto conoscere a livello nazionale. Quest’anno siamo gemellati con PisaGioca, una manifestazione in forte crescita, come la nostra. Avremo anche molti autori di giochi, e naturalmente tantissime sfide di vario genere: tornei per esperti e veri appassionati, ma anche attività divulgative, campionati di Risiko e affini, tornei di Subbuteo, interminabili partite di Carcassonne, Bang, Labirinto magico, e duecento altri giochi noti e meno noti. Una novità curiosa è che ospiteremo una tappa del Giro d’Italia di Ciclotappo, una specie di percorso che al posto delle biglie utilizza i tappi di metallo delle bibite”. In particolare, verranno riproposti due eventi che hanno tenuto banco, la 24 ore non stop di Subbuteo e la caccia al tesoro notturna. “L’anno scorso – ricorda Davide – siamo rimasti sorpresi dalla partecipazione. Un centinaio di persone hanno corso da un angolo all’altro del centro alla ricerca di oggetti assolutamente improponibili, che ben rispecchiano lo spirito ironico e giocoso della manifestazione”.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società