“Nuova linfa alla ricerca” una giornata di studi aperta al pubblico

Giovedì 20 dicembre presso la sede dell’Ateneo valdostano il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali rende protagonista il lavoro di ricerca di collaboratori, assegnisti, borsisti e fa sinergia con il territorio.
Da Sx Serenella Besio e Teresa Grange
Società

“Nuova linfa alla ricerca”. E’ questo un auspicio che ormai facciamo da anni per l’Italia ed è questo il titolo della giornata di studio organizzata dal Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università della Valle d’Aosta per giovedì 20 dicembre presso la sede dell’Ateneo.
“Gli obiettivi dell’iniziativa sono molteplici – spiega la dott.ssa Serenella Besio, direttore del Dipartimento – primo fra tutti mettere in evidenza e presentare il lavoro di collaboratori tra i quali ricercatori, assegnisti, borsisti e cultori della materia stanno svolgendo e hanno svolto in questi anni. È importante rendere evidente l’importante attività di formazione alla ricerca che vede coinvolti i ricercatori universitari ma è spesso trascurata nei documenti ufficiali”.
La giornata di studio presenta dunque i temi e gli esiti di alcuni fra i più recenti studi dei ricercatori del Dipartimento attraverso la proiezione di slides e filmati e l’esposizione di poster creati appositamente o provenienti da vari convegni scientifici di settore.

“Nel Dipartimento di Scienze Umane e Sociali son confluiti diversi corsi di studio: Lingue e Comunicazione, Scienze e Tecniche psicologiche e Scienze della formazione primaria – ha aggiunto Bosio – Questa sintesi dunque ha messo insieme percorsi diversi e lontani tra loro ma che hanno quale punto comune e di forza appunto la ricerca”. Di fatto l’appuntamento, aperto alla popolazione, vuole essere un momento di incontro tra addetti ai lavori e territorio “Vogliamo una sorta di scambio nel quale presentiamo questi risultati con un linguaggio scientifico che però guarda al vasto pubblico – ha aggiunto Giuseppe Landolfi Petrone, ricercatore e docente di Comunicazione – perché crediamo che in questo scambio sia necessario un equilibrio linguistico”. Insomma una sorta di osmosi in cui i docenti, portatori del sapere, abbassano il profilo alto della comunicazione e il pubblico generalista ma interessato cerca di alzare il proprio. Uno scambio alla pari. Gli interventi durante la giornata saranno molti a partire dalle ore 10 con l’introduzione alla giornata da parte di Serenella Besio, a seguire l’intervento di Remo Job, direttore del dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell’Università di Trento. Modererà successivamente gli interventi che si alterneranno, Teresa Grange, docenti di Pedagogia Sperimentale.

Per ulteriori dettagli sulla giornata: www.univda.it
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte