Società di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 8 Maggio 2020 13:39

Parte da Aosta il “Giro d’Italia virtuale” di Bicincittà

Aosta - Un video per sensibilizzare all'uso della bicicletta per ripartire "con saggio entusiasmo". Il presidente UISP Verduci: "Sarà il mezzo di trasporto fondamentale in questa fase 2".

Domenica 10 maggio alle 12 sarà Aosta a dare il via al “Giro d’Italia virtuale” di Bicincittà, la manifestazione di sport sociale organizzata dalla UISP. Niente raduni di ciclisti, ma un contributo video che verrà mandato in onda sulla pagina Facebook della UISP nazionale e che coinvolgerà, a ruota, altre città italiane, da Bologna a Messina, da Cesena ad Empoli, fino alla Sardegna. Parteciperanno Vincenzo Manco, presidente nazionale UISP e Roberto Morassut, sottosegretario per il ministero dell’Ambiente. Con loro anche scrittori e giornalisti, come Paolo Foschi (Corriere della Sera) e Andrea Ferraretto, autore di guide per percorsi su due ruote.

La UISP Valle d’Aosta parteciperà con un video registrato in questi giorni, con un’intervista al sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, ed alcune riprese della via centrale fino all’Arco d’Augusto e della pista ciclo-pedonale fatte da quattro rappresentanti della UISP e tre di FIAB.

“Con la FIAB avremmo dovuto tenere, durante Bicincittà, la manifestazione “Bimbinbici”, per educare i bambini alla sicurezza stradale”, spiega Massimo Verduci, presidente UISP Valle d’Aosta. “Non potendo organizzare eventi di questo tipo, la nostra attività sarà molto incentrata sull’aspetto educativo ed informativo. Bisogna ripartire a fare attività con saggio entusiasmo, rispettando tutte le regole per la sicurezza stradale e sanitaria. Abbiamo in programma anche opere di sensibilizzazione sull’utilizzo della pista ciclabile ed attività con finalità sociali e sanitarie rivolte soprattutto agli anziani”.

E Verduci rilancia: “In questa fase 2, la bicicletta sarà il mezzo di trasporto fondamentale e le piste ciclabili le infrastrutture di riferimento. Con l’idea di ampliare i dehors e di istituire le zone 30 km, spero che in molti preferiranno utilizzare la bici: ne guadagnerebbe la nostra salute e l’ambiente, ma anche l’economia“.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo